Pasquetta, origini e curiosità sul Lunedì in albis

Cosa significa pasquetta? Quali sono le ragioni che si celano dietro questa tradizione? Ecco alcune curiosità.

di , pubblicato il
pasquetta

Chiamatela Lunedì in Albis, o lunedì dell’Angelo, come preferite. In realtà, darle un nome più elegante non cambierà il fatto che per tutti oggi è semplicemente Pasquetta, ossia la giornata successiva alla Pasqua da dedicare agli amici per una scampagnata all’aperto (tempo permettendo).

Pasquetta, origini e significato

Tra i luoghi comuni c’è quello che a Pasquetta piove sempre. Scherzi a parte, abbandoniamo ora il faceto per addentrarci in questioni più interessanti dedicata alla storia di questo particolare evento che si celebra subito dopo la Pasqua cristiana. La tradizione si celebra in molti paesi del mondo, non solo dalle nostre parti, ma partiamo con l’origine del nome, anzi dei nomi, visto che ne ha più di uno.

Per lunedì dell’angelo infatti si intende l’incontro dell’angelo con le donne giunte al sepolcro. Nel racconto evangelico della resurrezione di Gesù infatti si parla delle Mirofore, comunemente detto Tre Marie, ovvero le donne che seguirono Gesù durante gli ultimi attimi di vita (Maria Madre, Maria Maddalena e Maria di Cleofa). In questa occasione incontrarono l’Angelo che disse loro della resurrezione di Gesù. Più incerta invece l’origine del significato di In Albis (dal latino, in bianco), forse come immagine metaforica di purezza e candore che si associano alla rinascita dopo la morte.

Pasquetta, non solo religiosità

Non c’è solo la componente cristiana a rendere questa giornata speciale per gli italiani, anzi, a dire il vero il giorno è ricordato da molti soprattutto per la sua forte componente gioviale, la comunità che si stringe intorno alla festa, e per comunità intendiamo soprattutto le frequentazioni più assidue, gli amici che hanno legato maggiormente con noi. Se a Pasqua infatti solitamente si sta con i parenti, a Pasquetta invece si passa la giornata con gli amici per una scampagnata in montagna.

Peccato che, come dicevamo nel nostro incipit, piova sempre.

Potrebbe interessarti anche Papa Francesco invoca la tregua pasquale in Ucraina mentre il patriarca russo fomenta ancora la guerra

Argomenti: