Papilloma virus: cos’è e cosa ha deciso la Giunta Regionale dell’Emilia Romagna

La profilassi contro il papilloma virus è stata estesa in forma del tutto gratuita anche alla giovani donne fino ai 26 anni di età in Emilia Romagna: ecco le info.

di , pubblicato il
La profilassi contro il papilloma virus è stata estesa in forma del tutto gratuita anche alla giovani donne fino ai 26 anni di età in Emilia Romagna: ecco le info.

La profilassi contro il papilloma virus è stata estesa in forma del tutto gratuita anche alla giovani donne fino ai 26 anni di età se non erano state vaccinate in precedenza. Questo è stato deciso dalla Giunta Regionale dell’Emilia Romagna. Ecco le info.

Papilloma virus: ecco cos’è

Il vaccino per il papilloma virus permette di prevenire l’infezione Hpv che causa il tumore alla cervice dell’utero nonché altre tipologie di tumore all’apparato femminile e maschile.

L’Hpv fa parte di una famiglia costituita da più di 120 diverse tipologie di ceppi o sierotopi alcuni dei quali sono considerati a basso rischio mentre altri ad alto rischio. Nel dettaglio le varianti Hpv 11 ed Hpv 6 sono due delle tipologie a rischio più basso mentre quelle Hpv 16 e 18 sono quelle che rappresentano i ceppi più comuni ad alto rischio. Questi, purtroppo, causano circa il 70% dei tumori della cervice dell’utero ed altri legati all’infezione.

Si stima che circa otto persone su dieci nel corso della vita entrano in contatto con uno dei virus della famiglia del papilloma che si trasmettono sopratutto per via sessuale. Nella maggior parte dei casi, però, il sistema immunitario riesce ad eliminare l’infezione in qualche anno senza che vi siano conseguenze o sintomi per la salute.

Vaccino per papilloma virus esteso fino ai 26 anni

La profilassi anti-papilloma virus parte per entrambi i sessi già dagli undici anni di età. La novità è che esso sarà gratuito anche per le giovani donne fino ai 26 anni mai vaccinate in precedenza. L’assessore alle politiche per la salute dell’Emilia Romagna ha comunicato che l’obiettivo è quello di contrastare le patologie causate dal virus Hpv riducendone di conseguenza la circolazione. Estendendo la gratuità del vaccino non soltanto ad adolescenti si consentirà una maggiore protezione contro il rischio di lesioni che possono trasformarsi poi in tumori.

Tale vaccino si potrà somministrare insieme alla prima chiamata per lo screening del tumore del collo dell’utero. Il vaccino sarà poi gratis anche per coloro che devono svolgere delle terapie con immunosoppressori ed immunomodulatori.

I dati della copertura del vaccino

Il Ministero della Salute, al 31 dicembre 2017, ha confermato che l’Emilia Romagna ha una buona copertura vaccinale che si colloca ai primi posto in Italia. Questo per la vaccinazione contro papilloma virus nelle dodicenni. Dai dati riguardanti le bimbe nate nel 2005 la percentuale di quelle che hanno fatto il vaccino alla data su indicata risulta essere del 71,01% mentre in Italia è complessivamente del 49,92%.

Leggete anche: Infezioni da zecche: aumento dei virus a causa dei cambiamenti climatici, i più pericolosi.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,