Papa Francesco verso le dimissioni, Ratzinger aveva davvero aperto una strada rivoluzionaria

Anche Papa Francesco pensa di dimettersi, ma non ora, prima c'è da risolvere la questione della guerra in Ucraina.

di , pubblicato il
Papa Francesco

Un atto rivoluzionario che ha aperto la strada, forse ora capiamo davvero quello che ha fatto Benedetto XVI, aka Ratzinger, dimettendosi dall’incarico di papa. Ora anche Francesco si starebbe pensando, anche se lui smentisce.

Papa Francesco potrebbe dimettersi?

Non si è papa, si fa il papa. Questo è il senso della rivoluzione operata da Ratzinger. Ora un altro pontefice potrebbe lasciare la missione e scendere dalla croce. Stiamo parlando di un atto che fino a qualche anno fa era semplicemente impensabile, e che ora invece appare una possibilità concreta che può essere appunto presa in considerazione anche da papa Francesco. Bergoglio, secondo indiscrezioni, avrebbe il cancro, ma il papa smentisce anche questo e afferma, con una certa ironia, che, se ce l’ha, i medici non glielo hanno detto. Ad ogni modo, sulle dimissioni afferma che per ora non se ne parla, ha ancora delle cose importanti da fare.

A fine luglio ci sarà il viaggio in Canada, poi la priorità massima, ossia visitare Kiev e, chissà, anche Mosca. Bergoglio vuole lasciare il segno nella storia, magari riuscire a fermare la guerra e per farlo pensa di dover incontrare personalmente i protagonisti di questo scontro bellico nelle rispettive capitali. Forse, soltanto allora potrà dirsi soddisfatto e allora pensare a quel punto davvero di lasciare il ruolo di pontefice per dedicarsi alle cure necessarie e finire in serenità gli ultimi anni.

Papa Francesco, le parole rilasciate

Intervistato da Reuters, ecco cosa ha detto Francesco: “La prima cosa è andare in Russia per cercare di aiutare in qualche modo, ma mi piacerebbe andare in entrambe le capitali. Ho pensato che se il presidente russo mi avesse dato una piccola finestra per servire la causa della pace…”. Le ultime battute sono sulle possibili dimissioni. Ribadisce che per ora non ci ha pensato, ma lui stesso ha citato Ratzinger affermando che ha aperto la strada e, qualora la salute non glielo permettesse più, allora deciderà per le dimissioni, lasciando in tal modo al suo successore di fare meglio il lavoro che va fatto.

Argomenti: