Papa Francesco appello, preghiera e un giorno di digiuno per la pace: ecco quando

L'appello di Papa Francesco contro la guerra Russia Ucraina. Il 2 marzo digiuno per la giornata di pace contro il conflitto.

di , pubblicato il
salute papa francesco

La guerra tra Russia e Ucraina è un evento che sta coinvolgendo tutti. Anche Papa Francesco dal Vaticano ha espresso le sue preoccupazioni per lo scenario bellicoso che si è creato tra Mosca e Kiev. Invito a una giornata di digiuno e raccoglimento per la pace.

Papa Francesco sulla guerra

Il pontefice ha espresso le sue parole di preoccupazione per la guerra Russia Ucraina. Proposta una simbolica giornata di digiuno per la pace il 2 marzo, ma pronuncia anche un appello affinché le forze coinvolte possano deporre le armi e aprire nuovamente un dialogo. “Ho un grande dolore nel cuore per gli scenari allarmanti che si stanno aprendo. Prego tutte le parti coinvolte perché si astengano da azioni belliche che portano ancora più sofferenza alle popolazioni”.

Come disse Gaber nel brano E la Chiesta si rinnova: “Nel testo si commuove, depreca, è solidale, insomma si dispiace come uno normale”. Parole scontate quelle di papa Francesco, così come può sembrare ormai anacronistico il raccoglimento proposto per il 2 marzo, con un digiuno che dovrebbe giovare non si capisce bene a chi. La presa di posizione del pontefice è tanto semplice quanto purtroppo banale. Forse in queste circostanze, benché sia sempre da aborrire la violenza, sarebbe più importante assumere una presa di posizione forte, del resto Bergoglio lo ha effettivamente fatto in alcune circostante passate.

Papa Francesco, le parole di sempre

Le sue posizioni sull’immigrazione o sull’omosessualità hanno saputo dare segnali decisamente più forti. In questo caso, forse, un’indicazione netta nello schierarsi da una parte o dall’altra, avrebbe giovato. Dire che la guerra è sbagliata è una affermazione tanto vera quanto scontata, e finisce per essere solo una delle tante dichiarazioni nel marasma del già sentito. Ogni conflitto però ha alla base delle ragioni ben precise e forse, pur condannando i modi, è bene di tanto in tanto sottolineare tali ragioni, così da dare maggior forza al proprio discorso pacifista.

Potrebbe interessarti anche Guerra Russia Ucraina, i commenti dei politici italiani, i pareri da Salvini a Conte

Argomenti: