Ondata di caldo africano con Caronte: ecco quando finirà la canicola sull’Italia, 40 gradi fino a luglio

Ondata di caldo africano con Caronte, quanto durerà ancora, picchi di 40 gradi fino ai primi di luglio.

di , pubblicato il
Caldo record

L’ondata di caldo africano che ha portato Caronte continua ad imperversare sull’Italia, una fine di giugno da record con punte di 40 gradi e temperature molto alte per la media. Il caldo estremo che ha toccato l’Italia, però, non sembra voler abbandonare la penisola. Da questa settimana la colonnina di mercurio continuerà ad alzarsi toccando punte di 45 gradi al Sud e sulle isole e di 40 gradi nelle città del Centro-Nord.

Ondata di caldo africano con Caronte, quanto durerà ancora

Ma quanto durerà questa tremenda ondata di calore? Secondo gli esperti saranno ancora 10 giorni di intenso caldo. Il mese di giugno si chiuderà con la canicola africana che ci farà ancora compagnia ma gli esperti meteo avvertono che l’ondata di calore potrebbe andare avanti fino al 5 luglio. In tutto ciò, le piogge saranno molto scarse e l’allarme siccità potrebbe davvero trasformarsi in emergenza.

Da Nord a Sud, Caronte sembra non voler lasciare tregua e entro la fine di giugno sono previsti solo limitati temporali sulle Alpi e al Nord Ovest. Nel resto della Penisola, l’afa insopportabile continuerà senza sosta a creare disagi e anche pericoli per la Salute. Solo tra martedì 28 e mercoledì 29 giugno potrebbero arrivare forti grandinate e temporali al Nordovest in estensione in giornata a Lombardia, ovest Emilia e Alpi orientali. Le zone più colpite da questa breve instabilità saranno: il medio-alto Piemonte, Valle d’Aosta sudorientale, medio-alta Lombardia e Trentino. Come detto, però, si tratterà di fenomeni brevi e poi il caldo africano tornerà ad impossessarsi di tutto lo Stivale almeno fino ai primi di luglio con punte fino a 45 gradi.

I consigli del Ministero della Salute

Il Ministero della Salute ha fornito un decalogo contro la disidratazione e i colpi di calore, soprattutto per le persone anziane e i bambini piccoli. Tra i consigli quello di evitare le ore tra le 11 e le 18 per esporsi al sole, migliorare l’ambiente domestico, schermando le finestre esposte a Sud e a Sud Ovest con tende e oscuranti, evitare bruschi sbalzi di temperatura con l’aria condizionata mantenendo la temperatura tra 25 e 27 gradi con basso grado di umidità e ovviamente seguire le regole che ormai conosciamo, come bere molta acqua, mangiare frutta e verdura, vestirsi con indumenti di lino e cotone.

Argomenti: , ,