Omicron non si ferma col caldo, ecco spiegata la ragione dei tanti contagi

Situazione sempre più complicata, la morsa del caldo non spaventa Omicron, ecco perché questa variante resiste anche al calore.

di , pubblicato il
Covid

Il rischio è che si sia fatta palla corta, stavolta il Covid sta vincendo, con la variante Omicron infatti pare proprio che il caldo non sia un deterrente sufficiente. Il tasso di positività sta toccando numeri impressionati, praticamente fuori da ogni logica, e attenzione anche alla possibilità che il virus diventi più aggressivo in futuro.

Omicron, ecco la verità

Come mai questo maledetto Covid non si ferma durante l’estate? La variante Omicron non si scompone per il caldo terribile che stiamo vivendo. A parlare è il primario Massimo Galli: “I virus che diffondono per via aerea sono solo minimamente influenzati dai mesi invernali. Avevo avvertito. Mai sottovalutare la capacità dei coronavirus di adattarsi e rialzare la testa. Occorre tenere alta la guardia”. Per Galli le cose sono addirittura scontate, sentite con quanta nonchalance procede nell’intervista affermando che è tutto molto banale e che quindi era ovvio che Omicron facesse tutti questi contagi anche a luglio.

“Prendiamo un vagone della metropolitana affollato di viaggiatori, lei crede che il virus faccia caso se siamo in estate o in inverno? Lui si diffonde senza pensarci due volte. Se davanti a noi a meno di due metri c’è una persona che ci parla, ignara di essere contagiosa, c’è poco da meravigliarsi. Siamo di fronte a una variante molto diffusiva, andrà avanti per tutto il mese di luglio”.

Omicron come se piovesse, anche quando non piove

Niente inverno, niente Covid. Il web si scatena quando si tratta di trovare freddure che diventino quasi un meme. Stavolta però c’è davvero poco da rivedere perché pensavamo di doversi sorbire o il caldo o l’Omicron, e invece abbiamo scoperto che la prima non necessariamente esclude la seconda, soprattutto da quando c’è la variante Omicron. Ecco come conclude il professor Galli: “Le persone che non si sono vaccinate vanno peggio. Come sempre, a finire in ospedale sono gli anziani, che se non sono vaccinati vanno incontro a guai seri, poi le persone fragili, con patologie concomitanti, o quelle con scarse difese immunitarie”. 

Argomenti: