Olio extravergine d’oliva, i migliori secondo il premio Ercole Olivario

Nuova edizione del premio Ercole Olivario, ecco i premi di questo 30esimo anno, i migliori oli extravergine d'oliva.

di , pubblicato il
pane

Arriva la XXX edizione del premio Ercole Olivario, e come ogni anno puntuali arrivano anche le premiazioni relative a questi prodotti caserecci che sono un vanto della nostra terra. Quali sono i migliori oli extravergine d’oliva di questa edizione?

Olio extravergine d’oliva, ecco i vincitori

Sono diverse le categorie premiate in questa nuova edizione del premio dedicato ai migliori oli extravergine d’oliva. Partiamo dalle piccole produzioni, ossia quei prodotti che pur avendo una distribuzione molto limitata, si sono fatti notare per l’ottima riuscita dei propri lotti:

1°. Frantoio di Croci, Toscana

2°. L’Olivaio, Marche

3°. Decimi, Umbria

Passiamo ora ai premi veri e proprio di questa edizione numero 30. Per quanto riguarda il miglior olio nella categoria DOP/IGP fruttato medio:

1°. De Carlo Dop Terra di Bari – Bitonto dell’Azienda Agricola De Carlo di Bitritto (BA), Puglia

2°. Don Gioacchino Monocultivar Coratina Dop Terra di Bari – Castel del Monte dell’azienda Sabino Leone di Canosa di Puglia (BT), Puglia

3°. Fruttato Verde Dop Sardegna dell’azienda Fois Antonello di Alghero (SS), Sardegna

Questi i tre per quanto invece riguarda fruttato intenso:

1°. Cagnara Dop, Dop Terra di Bari – Bitonto dell’azienda Ciccolella Soc. Agr. Arl di Molfetta (BA), Puglia

2°. Don Pasquale Colline Pontine DOP dell’Azienda Agricola Cosmo di Russo di Gaeta (LT), Lazio

3°. Cetrone Colline Pontine DOP dell’Azienda Agricola Alfredo Cetrone di Sonnino (LT), Lazio

Infine abbiamo il vincitore per il fruttato leggero:

1°. Lelais dell’Azienda Moretti LAURA di Ittiri (SS), Sardegna

Ecco invece le medesime categorie per l’olio extravergine d’oliva:

medio

1°. Iliò della Olivicoltori Oliena S.C.A. di Oliena (NU), Sardegna

2°. CM Centoleum dell’Azienda CM srl di Agello, Magione (PG), Umbria

Intenso

1°.

BIO dell’azienda Intini srl di Alberobello (BA), Puglia

2°. Ispiritu Sardu della Masoni Becciu di Deidda Valentina di Villacidro, Sardegna

3°. Verdemare dell’Azienda Agricola Cosmo di Russo di Gaeta (LT), Lazio

Potrebbe interessarti anche Quanto costano i migliori vini pregiati italiani del Sud per Wine Spectator

Argomenti: