Obiettivi geopolitici per la Russia anche durante l’emergenza Covid con questa strategia in due fasi

Emergenza covid, obiettivi geopolitici per la Russia con questa strategia in due fasi.

di , pubblicato il
omicron 5

La Russia sembra avere un ruolo anche nella pandemia del covid-19. Mentre si continua a porre attenzione alla guerra in Ucraina, la pandemia di covid-19 non è ancora finita ed entrambe le questioni si possono in un certo senso legare.

Emergenza covid, obiettivi geopolitici per la Russia con questa strategia in due fasi

Secondo uno studio pubblicato su “Social Sciences“, e creato da Serena Giusti della Scuola Superiore Sant’Anna e da Eleonora Tafuro Ambrosetti dell’ISPI, la Russia avrebbe sfruttato la pandemia per un miglioramento d’immagine e per rendere più forte il suo soft power. Secondo la ricerca, la Russia avrebbe utilizzato la crisi pandemica per fini geopolitici. In particolare, avrebbe usato la “diplomazia sanitaria per considerazioni geopolitiche, rafforzando alcune relazioni e cercando di screditare alcuni paesi e/o organizzazioni.”

Come avrebbe agito la Russia

Si tratta di una strategia, come ha fatto notare la ricerca, basata su due fasi. La prima è la ‘diplomazia delle mascherine’, che avrebbe contribuito a raffigurare la Russia come un paese amichevole che aiuta gli altri, basti pensare alle attrezzature mediche donate all’Italia, che è un paese Ue e Nato. La seconda fase gira intorno allo sviluppo del primo vaccino al mondo:

“La Russia ha cercato di mostrare la sua presunta eccellenza e benevolenza in opposizione all’inefficienza e alle disfunzionalità occidentali, specialmente con riguardo ai paesi europei. Per entrambe le fasi si intendeva la manipolazione delle informazioni come rinforzo per il messaggio della Russia come paese benevolo e all’avanguardia nei vaccini.”

Il nostro paese sarebbe stato coinvolto nelle due fasi da parte della diplomazia sanitaria russa, in particolare in merito agli aiuti nella prima fase della pandemia, quando in Italia erano state registrate forti criticità, ma anche dopo, quando si parlò del caso della polarizzazione continentale sull’uso di Sputnik V.

Vedi anche: Le restrizioni Covid sono state tolte troppo presto? Ecco come e perché cresce la preoccupazione

Argomenti: ,