Obbligo mascherina all’aperto, ecco dove torna e il rebus controlli del Green Pass su bus e metro

Obbligo mascherina all'aperto, ecco dove si deve indossare.

di , pubblicato il
Mascherina all'aperto

Con il nuovo decreto Green Pass tornano anche le mascherine all’aperto in alcune città. A fare da apripista è Milano, ma anche sembra che anche altri sindaci siano intenzionati a seguire l’esempio.

Obbligo mascherina all’aperto, ecco dove si deve indossare

In particolare le nuove misure serviranno sopratutto per evitare problemi durante lo shopping di Natale nelle vie del centro storico. A Milano, il sindaco Beppe Sala è già pronto a varare l’ordinanza che porterà all’obbligo della mascherina all’aperto in corso Vittorio Emanuele, piazza Duomo, Galleria Vittorio Emanuele II, via Dante e Castello Sforzesco. Anche in Lazio l’assessore alla sanità Alessio D’Amato sta pensando a regole simili, come accessi contingentati a Roma nelle vie dello shopping. A Padova, il sindaco Sergio Giordani è pronto ad imporre l’obbligo nell’area del centro storico con multe fino a 400 euro per chi non si adegua. Ad Aosta l’obbligo di mascherina all’aperto varrà nei fine settimana di Natale.

Mascherine obbligatorie anche in Alto Adige grazie all’ordinanza del governatore Arno Kompatscher, che anticipa anche i 20 comuni che andranno in zona rossa. Una mossa che potrebbe seguire anche Dario Nardella, sindaco di Firenze: “Sto valutando se ci siano le condizioni per rendere obbligatoria la mascherina all’aperto, anche se siamo in zona bianca, a partire dal primo o al massimo dal secondo weekend di dicembre”. 

Controlli del Green Pass su bus e metro

Intanto, tra i temi centrali in attesa dell’avvio del nuovo Super Green Pass c’è anche la questione dei controlli sui mezzi pubblici locali. Dal 6 dicembre, infatti, il Green Pass sarà obbligatorio anche per salire su bus, tram e metro, ma secondo la ministra dell’Interno Luciana Lamorgese non ci sono abbastanza risorse da mandare per effettuarli.

Il premier ha chiesto più controlli da parte di polizia, carabinieri, Guardia di Finanza e militari. I prossimi giorni saranno fondamentali per capire cosa deciderà il governo in merito ai controlli sui mezzi pubblici.

Vedi anche: Zona gialla e zona rossa: regioni che rischiano di cambiare colore a fine novembre e i comuni già in lockdown con restrizioni

Argomenti: ,