'Nuovo decreto Green Pass obbligatorio: cosa rischia chi non lo presenta

Nuovo decreto Green Pass: obbligatorio per scuole, Rsa e genitori che entrano negli istituti. Cosa rischia chi non lo presenta

Chi deve presentare il Green Pass e quali sanzioni sono previste.

di , pubblicato il
Dimissioni Draghi quando si vota elezioni politiche

Il consiglio dei ministri ha approvato il nuovo decreto Green Pass che estende l’obbligo alle scuole, nelle Università, Rsa e anche ai genitori degli studenti che entrano dentro l’istituto. E non è ancora finita, perché le prossime settimane ci sarà un ulteriore estensione del Certificato Verde ai dipendenti pubblici e alcuni settori privati.

Chi deve presentare il Green Pass e quali sanzioni sono previste

Intanto, in base alle regole appena approvate, fino al 31 dicembre il Green Pass sarà obbligatorio oltre che per il personale scolastico anche per tutte le persone che accedono agli istituti, tranne gli studenti, quindi ad esempio anche i genitori dovranno esibire il Certificato così come i dipendenti delle ditte esterne di pulizie, mense, manutenzione.

All’interno delle Università il Green Pass andrà esibito dagli studenti, i docenti, il personale amministrativo e in generale come si legge nel decreto: “chiunque accede alle strutture appartenenti alle istituzioni universitarie e dell’alta formazione artistica musicale e coreutica, nonché alle altre istituzioni di alta formazione collegate alle università”. Saranno i dirigenti scolastici a dover controllare. Chi non lo presenta rischia pesanti sanzioni. Sia per i lavoratori esterni che per i genitori, la multa è fino a mille euro mentre per il personale si parla di “assenza ingiustificata e, a decorrere dal quinto giorno di assenza il rapporto di lavoro viene sospeso, e non sono dovuti la retribuzione né altro compenso”.

Dal prossimo 10 ottobre il Certificato Verde sarà obbligatorio anche per tutti i lavoratori esterni che operano nelle Rsa. Anche in questo caso, dunque, saranno i responsabili a dover controllare pena la sospensione dal lavoro senza retribuzione.

Si attende estensione per dipendenti pubblici e privati

Come anticipato, il Governo dovrebbe riunirsi ancora la prossima settimana per decidere dell’estensione anche per i dipendenti pubblici e per il settore privato, per cui molte categorie come i supermercati sembrano essere in gran parte concordi.

Per il resto il Certificato Verde rimane obbligatorio per andare al ristorante chiuso, bar e locali sempre al chiuso, spettacoli aperti al pubblico, sagre e fiere, convegni e congressi, piscine, palestre, cinema, terme, centri culturali, centri sociali e ricreativi, musei, sale gioco, mense, concorsi pubblici, attività di sale gioco, sale scommesse, sale bingo e per salire su navi, traghetti, aerei, treni a lunga percorrenza e Autobus che collegano più di due regioni e che effettuano tratte turistiche più lunghe e su quelli per servizi di noleggio con conducente.

Vedi anche: Decreto Green Pass obbligatorio: entro ottobre esteso a 3 milioni di lavoratori. Le categorie interessate

Argomenti: ,