Nuove varianti Covid: dopo la variante Delta allarme dell’Oms per l’arrivo di ceppi più pericolosi

Pericolo nuove varianti covid secondo l'Oms nel prossimo futuro.

di , pubblicato il
Covid

Non solo variante Delta. Secondo l’Oms, nei prossimi mesi potrebbero arrivare varianti covid ancora più aggressive. Dopo oltre un anno e mezzo di restrizioni e di pandemia, l’incubo non sembra finito, anzi le previsioni future non lasciano presagire nulla di buono.

Nuove varianti covid ancora più pericolose secondo l’OMS

Il monito è arrivato durante un meeting dal Comitato di emergenza convocato dall’Organizzazione mondiale, secondo cui la pandemia non è affatto finita, anzi sembra molto verosimile che arriveranno nuove varianti temibili a causa dell’evolversi del virus. Attualmente le più presenti sono 4 varianti pericolose ma il timore è che arriveranno “nuove varianti di preoccupazione, forse più pericolose e ancora più difficili da controllare. I governi stanno prendendo decisioni sempre più divergenti rivolte ad affrontare bisogni nazionali ristretti”.

Il nodo della terza dose di vaccino

In questo momento a preoccupare è appunto la variante Delta che ormai sta diventando dominante anche in Italia ma per il futuro il timore dell’OMS è quello di altre varianti peggiori a causa della mutazione del virus. In questi giorni, con l’aumentare dei contagi, si sta anche tornando a parlare della terza dose di vaccino, di un terzo richiamo. Gli esperti non si sbilanciano e pensano che sia troppo presto per capire adesso se e quando sarà necessaria la terza dose, in quanto non ci sono dati sulla campagna e studi in corso, anche se un recente studio ha addirittura parlato di calo di protezione fino al 20% dopo già tre mesi.

E mentre la variante Delta corre, il nostro paese sta anche pensando seriamente di estendere il Green Pass anche ai trasporti a lunga percorrenza, quindi per treni e aerei, ma anche per concerti, discoteche, stadi e eventi con molte persone.

Si pensa di seguire il modello francese ma più leggero, infatti al momento non è ancora chiaro se sarà previsto anche per andare al ristorante, al bar o al centro commerciale. In tutto ciò, i timori per nuove varianti descritte dall’OMS preoccupano molto.

Vedi anche: Green Pass esteso in Italia per trasporti a lunga percorrenza e il nodo ristoranti: decreto a fine luglio, dove sarà valido

Argomenti: ,