Nuove regole per viaggiare: le destinazioni ancora chiuse ai turisti causa Covid

La lista delle destinazioni chiuse per covid dove i turisti stranieri non possono ancora entrare.

di , pubblicato il
Rincari estate 2022

L’Italia, l’Europa e buona parte del resto del mondo stanno allentando, o hanno allentato del tutto, le misure restrittive adottate in precedenza per frenare i contagi e cambiano di fatto le regole per viaggiare anche se ancora ci sono destinazioni chiuse per covid. Il Covid, oggi, fa meno paura che due anni fa, da qui la voglia irrefrenabile delle persone di riprendere le care vecchie abitudini, come ad esempio viaggiare. Perché si sa, al piacere di un viaggio all’estero quest’estate o nei prossimi mesi è difficile rinunciare, soprattutto se prima della pandemia si era soliti trascorrere almeno una settimana all’anno fuori dall’Italia.

Attenzione però, perché non tutte le mete hanno riaperto, o riapriranno i loro confini ai viaggiatori stranieri. A seguire l’elenco completo delle destinazioni ancora chiuse ai turisti a causa del Covid.

Nuove regole per viaggiare: le destinazioni dove i turisti stranieri non possono ancora entrare

Il Giappone figura tra i Paesi che stanno sì allentando le restrizioni interne ma che ancora non aprono alle visite dei turisti stranieri, mettendo così in ginocchio un settore fondamentale dell’economia nipponica.

Così come il Giappone, anche la Cina continua a tenere off limits le sue frontiere alle persone che vorrebbero trascorrere un viaggio di piacere a Pechino, a Shanghai o lungo la Grande Muraglia. Attualmente vige ancora la strategia zero Covid, che ha dimostrato però tutti i suoi limiti con l’esempio della città di Shanghai.

Destinazioni chiuse per covid, Hong Kong riapre con la quarantena

Amanti della cucina? Per voi c’è una brutta notizia: anche Macao figura nella lista delle destinazioni che mantengono ad oggi chiuse le frontiere ai turisti stranieri. Al momento non è dato sapere quando e come i viaggiatori potranno entrare nella regione amministrativa speciale della Cina. Discorso diverso invece per Hong Kong, dove dal 1° maggio i viaggiatori internazionali possono rimettere piede in Paese anche se lo potranno fare soltanto da vaccinati e osservando un periodo di quarantena di sette giorni.

Nessuna data per la riapertura nemmeno per Taiwan, famosa in tutto il mondo per la sua cucina buonissima. Al momento, possono visitare Taiwan soltanto i viaggiatori d’affari autorizzati. Per ogni aggiornamento è sempre bene guardare il sito Viaggiaresicuri.

Argomenti: ,