'Nuove mappe europee del contagio: sei regioni italiane in zona rossa

Nuove mappe europee del contagio: sei regioni italiane in zona rossa e i colori delle regioni da lunedì 13 settembre

Cosa cambia dal 13 settembre con i colori delle Regioni.

di , pubblicato il
Variante Delta plus

Nessuna nuova regione dovrebbe salutare la zona bianca a partire dal 13 settembre. La Sicilia, invece, resta in zona gialla anche la prossima settimana e per adesso vede allontanarsi lo spettro della zona arancione.

Cosa cambia dal 13 settembre con i colori delle Regioni

Sardegna e Calabria, che erano le due regioni a rischio passaggio in zona gialla dalla prossima settimana dovrebbero salvarsi grazie ai dati aggiornati, che saranno oggi nel nuovo report Iss settimanale. Almeno fino al 20 settembre le due regioni sono salve grazie alla situazione negli ospedali che ancora non vede superati i parametri.

Secondo l’ultimo monitoraggio dell’Agenas, il tasso dei posti in terapia intensiva cresce nelle Marche, mentre quello in area non critica aumenta in Campania e Basilicata. A calare, per quanto riguarda i posti Covid in terapia intensiva, sono i dati della Basilicata, Lazio, Piemonte, Bolzano, Calabria e Sardegna. Di fatto, dunque, dal 13 settembre la situazione sarà ancora immutata e nessuna regione vedrà il cambio colore, tranne la Sicilia che non si sposta dalla zona gialla.

Le nuove mappe europee aggiornate al 9 settembre

E a livello europeo? A darci una panoramica sono ancora le mappe aggiornate dell’Ecdc, il Centro europeo per il controllo e la prevenzione delle malattie, dove si nota un leggero miglioramento. In Italia, le regioni in zona rossa sono Sardegna, Toscana, Marche, Basilicata, Calabria e Sicilia mentre il Lazio torna nella zona gialla insieme a tutte le altre. Anche la Valle D’Aosta passa da gialla a verde mentre il Molise che era in verde diventa gialla. Va ricordato che le mappe europee tengono conto dell’incidenza dei nuovi casi ogni 100mila abitanti alla settimana.

Dunque, nell’aggiornamento del 9 settembre la situazione in Europa appare nettamente migliore. Restano quasi tutte in zona rossa Spagna, Portogallo e gran parte della Francia, così come Irlanda divisa tra rosso e russo scuro, Belgio, Olanda e Lussemburgo e parte della Germania. Norvegia, Svezia, Finlandia e Danimarca presentano delle aree rosse ma sono in gran parte gialle mentre l’Islanda è tutta rossa. Anche la situazione in Austria è simile, con alcune aree gialle le altre rosse mentre diventano zona rossa la Slovenia e la Croazia.

Vedi anche: Zona gialla: le regioni che rischiano dal 13 settembre e chi resta in zona bianca ancora per molto

Argomenti: ,