Nuova super variante sudafricana Nu B.1.1.529 contiene 32 mutazioni mai viste prima e fa tremare l’Europa

Nuova super variante sudafricana Nu B.1.1.529 fa paura.

di , pubblicato il
contagi

Dopo la variante Delta e Delta Plus, arriva anche la nuova variante sudafricana Nu, che gli esperti inglesi hanno ribattezzato “dell’orrore”. Si tratta di una variante emersa in Botswana che conterebbe ben 32 mutazioni del virus e quindi non solo sarebbe molto più contagiosa ma anche in grado di bucare i vaccini. L’Oms l’ha chiamata variante Nu.

Nuova super variante sudafricana Nu B.1.1.529 fa paura

La nuova variante sudafricana è stata trovata in Sudafrica e a Hong Kong, e proprio per la sua forte capacità di trasmissione è stata appunto ribattezzata dell’orrore. Il National Institute for Communicable Diseases (NICD) ha chiamato questa variante B.1.1.529 e sembra che i casi siano in aumento in Sudafrica. Nell’area del Gauteng e nel nord ovest del paese i contagi causati dal nuovo ceppo stanno crescendo a dismisura così come il tasso di positività che dall’1% è arrivato al 30%. Nei grafici studiati dagli esperti si nota che in Sudafrica questa variante si sta facendo largo e a preoccupare è la sua rapida diffusione e il fatto che ha 32 mutazioni nella proteina spike molto più della variante Delta.

Mutazioni mai viste prima, l’Europa blocca i voli

Alcune delle mutazioni sono già note altre no e potrebbero essere collegate ad una più rapida contagiosità e soprattutto risultare immuni ai vaccini. Gli studiosi per adesso non se la sentono di trarre conclusioni affrettate, la cosa positiva è che questa variante può essere tracciata con i tamponi ma servono ancora studi per capire la sua gravità e il grado di evasione immunitaria.

L’Organizzazione mondiale della sanità ha deciso di chiamare questa variante Nu mentre si pensa che si sia evoluta da un paziente affetto da HIV o AIDS non trattato secondo quanto riporta l’UCL Genetics Institute.


A causa dei timori legati a questa nuova variante, l’Ue sta pensando di frenare i voli in arrivo dal Sudafrica come ha precisato la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen. Intanto, il ministro della Salute italiano, Roberto Speranza, ha firmato una nuova ordinanza che “vieta l’ingresso in Italia a chi negli ultimi 14 giorni è stato in Sudafrica, Lesotho, Botswana, Zimbabwe, Mozambico, Namibia, Eswatini”. Regole simili anche negli altri paesi europei dove in Germania il rientro dal Sudafrica è permesso solo ai cittadini tedeschi mentre in Gran Bretagna sono stati stoppati tutti i voli.

Vedi anche: Quarta ondata e allarme vacanze di Natale, viaggi a rischio per colpa della variante Delta

Argomenti: ,