Nuova ondata covid estate 2022: quando sarà il picco dei contagi secondo Crisanti

Nuova ondata covid estate 2022, ecco quando ci sarà il possibile picco secondo Crisanti.

di , pubblicato il
covid

Mentre il governo ha deciso di abbandonare quasi del tutto le mascherine al chiuso, tranne che per ospedali, Rsa e sui mezzi pubblici fino al 30 settembre, crescono di nuovo i casi di contagi a causa della variante Omicron 5, che si sta facendo già sentire in Europa con un generale rialzo degli infettati. Fino a poco tempo fa, il timore maggiore era per una nuova recrudescenza del virus in autunno, non prima di settembre, insomma, mentre ora gli esperti temono una nuova ondata covid prima di questo periodo.

Nuova ondata covid estate 2022, ecco quando ci sarà il possibile picco secondo Crisanti

Secondo Andrea Crisanti, direttore del Dipartimento di medicina molecolare dell’università di Padova, ospite di ‘Un Giorno da pecora’ a Rai Radio1:

“Ci potrebbe essere prima di settembre, già a luglio, perché la maggior parte delle persone si è vaccinata più di sei mesi fa. La pandemia in Italia si è presa una pausa grazie al vaccino ma in altri Paesi ci sono segnali da non sottovalutare, con varianti che si diffondono molto velocemente, vedi il caso del Portogallo con Omicron 5”

Secondo l’esperto, non solo Omicron 5 è più contagiosa ma è in grado di colpire maggiormente chi si è vaccinato più di 6 mesi fa. Si parla, infatti, di 6 mesi dalla terza dose. Dopo tale tempo si è più esposti al contagio. Crisanti, insomma, punta a luglio come possibile periodo in cui potrebbero segnalarsi elevate percentuali di contagi.

100mila casi al giorno previsti

Anche Pregliasco, di recente, aveva parlato di possibile nuovo boom di casi con 100mila al giorno. Queste invece, le parole del sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri a Skytg24:

“Non siamo ancora in una fase endemica, ma quasi: nel 2023 il virus sarà endemico.

Il sistema immunitario della popolazione ha imparato a riconoscere il virus. In futuro avremo dei picchi, come con l’influenza, ma questo rientrerà nella norma”.

Intanto, in Germania la variante Omicron 5 sta causando un nuovo aumento dei contagi, come ha avvertito il ministro della Salute, Karl Lauterbach che ha parlato di nuova ondata di Covid-19 invitando i fragili a fare la quarta dose: “L’ondata annunciata per l’estate è purtroppo diventata realta’”, ha detto Lauterbach al quotidiano Rheinische Post, facendo notare che nel paese i nuovi casi giornalieri sono stati 92mila nelle ultime 24 ore.

Argomenti: ,