Notte di San Giovanni, quand’è e quali sono i rituali più famosi nel mondo

Si avvicina la notte di San Giovanni, una festa che si celebra in tutto il mondo, ecco le varie tradizioni.

di , pubblicato il
notte di San Giovanni

È una delle feste più celebrate al mondo, anche se spesso il nome varia a seconda del paese. Stiamo parlando della notte di San Giovanni. Ecco quando’è e soprattutto quali sono i rituali più famosi nel mondo.

Notte di San Giovanni, data e curiosità

Dal Enyovden, al Drăgaica, passando per il Kresna noč e il Festival di Kupalo. I nomi sono molteplici, da noi si chiama semplicemente la Notte di San Giovanni e cade ogni anno tra il 23 e 24 giugno. I rituali pagani in questa notte di sprecano e fanno ormai parte della tradizione culturale di vari popoli i quali lo associano al proprio folclore. Vediamone alcuni.

In Danimarca ci sono i grandi falò che prendono il nome di Sankt Hans Aften. I danesi gettano dei ramoscelli nel fuoco, oltre all’effige di una strega per allontanare gli spiriti maligni.

In Ucraina si chiama Festival di Kupalo. Questo Kupalo è un antico dio della fertilità, si accendono fuochi in suo onore e le coppie non ancora sposate cantano e ballano intorno al falò.

In Bulgaria all’alba si raccolgono erbe e le si intrecciano attorno a una ghirlanda da appendere alle porte. Secondo la tradizione sono 77 e mezzo le erbe da raccogliere.

In Romania, nei villaggi le ragazze ballano tenendosi per mano una danza popolare chiamata Hora Dragaicelor. Si crede che questa sia l’unica notte nella quale possono accadere i miracoli.

In Svezia si chiama Midsommar, e naturalmente ai più verrà in mente il capolavoro di Ari Ester. A differenza delle cose terribili che accadono nella pellicola, nei villaggi svedesi invece il rito prevede semplicemente canti e balli intorno ai un palo.

Il Finlandia si accendono fuochi e si beve. La leggenda vuole che più sarà rumoroso il festeggiamento, più durante l’anno arriverà fortuna.

In Estonia le cose non cambiano poi molti, anche in questo paese si accendono falò e si canta e balla. Inoltre, saltare sul fuoco pare sia di buon auspicio.

In Brasile si celebra il raccolto e si mangiano piatti tradizionali. A differenza degli altri paesi, in questo caso la Junina dedicata esclusivamente a San Giovanni si celebra il 24 giugno.

Argomenti: