New York Time contro la Meloni; l’Italia si sta avviando verso il fascismo

Polemiche sull'articolo del New York Times che definisce l'ascesa della Meloni come l'inizio di una nuova era fascista in Italia.

di , pubblicato il
Elezioni politiche 25 settembre 2022 Meloni

La paura di alcune derive di destra non è un brutto pensiero che abbiamo soltanto qui in Italia, a quanto pare. È polemica intorno all’articolo del New York Times che attacca la Meloni etichettandola come fascista e vedendo in lei e nel suo partito l’inizio di una nuova era di nostalgici del fascio.

Meloni, l’attacco del NY Times

È firmato David Broder l’articolo apparso sul NY Times contro Giorgia Meloni, leader del partito Fratelli d’Italia. Secondo Broder, giornalista e intellettuale di sinistra, l’Italia, da sempre all’avanguardia a livello politico, rischia ora di dare ulteriore dimostrazione di quanto sia capace di allontanarsi da quella che è la visione politica delle democrazie occidentali, per intraprendere la strada di una ulteriore deriva. Broder infatti usa il termine avanguardia in questo caso non in senso positivo.

Cita infatti proprio il fascismo, nato appunto in Italia, poi il lungo e deprimente periodo della Democrazia Cristiana, infine il Berlusconismo. Insomma, secondo il giornalista, nel nostro paese i tempi sono maturi per aprire le porte a un nuovo periodo buio della politica, ed è inquietante che lo faccia un paese della nostra importanza economica. Naturalmente, non sono mancate le polemiche anche nel nostro stesso paese, con diversi quotidiani che hanno fatto rimbalzare la notizia. È un dato di fatto che comunque la Meloni sia in netto vantaggio nei sondaggi politici e che nel suo partito ci siano nostalgici del ventennio.

Meloni, c’è davvero il rischi del fascismo?

Dal centro destra all’estrema destra non è detto che il passo sia davvero così breve. È innegabile che alcune posizioni anti immigrati e l’accesa lotta a difesa della famiglia tradizionale, possono preoccupare le democrazie civili che l’occidente con tanta fatica sta cercando di portare avanti, ma a quanto pare anche a sinistra non tutti la pensano come Broden. Lo stesso Renzi ora difende la Meloni affermando che continuare ad usare questa tattica della caccia al fascista non porterà a nulla.

Argomenti: ,