'Natale, perché si festeggia il 25 dicembre, perché è rosso e altre curiosità

Natale, perché si festeggia il 25 dicembre, perché è rosso e altre curiosità

Riscoprire il significato del Natale, quello antico e pagano, ecco alcune curiosità che forse non tutti conoscono.

di , pubblicato il
Spot Natale

Forse per molti sarà uno shock, ma il Natale in realtà è una festa profondamente pagana e le tante note di folclore che lo caratterizzano ne testimoniano appieno questo aspetto. Perché il 25 dicembre? Perché è tutto di colore rosso, anche Babbo Natale? Rispondiamo a queste semplici domande.

Natale, la data del 25 dicembre

Il Natale è una festa cristiana, ma che affonda le sue origini in antiche tradizioni pagane che spaziano tra tanti culti. La nascita di Gesù non ha certamente una data storica, fu scelto infatti il 25 dicembre per collegarlo ad altre divinità associate al culto della nascita divina. Innanzitutto, in epoca romana si festeggiava in questa data il Sol Invictus, ossia la celebrazione del dio Sole, ma ecco altri dei che vengono festeggiati il 25 dicembre: Il dio Horus egiziano, Il dio Mitra indo-persiano, Gli dei babilonesi Tammuz e Shamas, Dioniso, Bacab, Il dio Sole inca Wiracocha.

Lista lunga, abbiamo quindi capito il motivo del 25 dicembre, si tratta semplicemente di dare continuità a una tradizione mitologica che affonda ormai le sue radici nella notte dei tempi. Per quanto riguarda invece il colore rosso, tinta che addobba ogni oggetto natalizio e che è addirittura il colore della divisa di Babbo Natale, il simbolo per eccellenza della festa, ebbene anche in questo caso c’è una simbologia prettamente pagana che ne caratterizza il significato. Il rosso è il colore del sangue, e quasi in tutte le culture pagane il sangue è simbolo di vita e di rinascita. C’è inoltre anche un’associazione cristiana a tale indicazione, ovvero quella con San Nicola, da sempre associato al colore rosso, probabilmente per i medesimi motivi di cui sopra. Ebbene, San Nicola è essenzialmente un prototipo di Babbo Natale, tanto è vero che in molti paesi viene chiamato Santa Claus, una storpiatura olandese che sta per Sankt Nikolaus.

Natale, la curiosità sull’albero

Un’ultima curiosità la dobbiamo riservare all’albero di Natale, forse il massimo simbolo del significato pagano della festa. L’albero è un elemento simbolico molto antico, facile l’accostamento con l’Yggdrasil norreno, e fu inserito nella tradizione cristiana solo in un secondo momento. Il suo significato è quello di unire la dimensione terrena a quella divina, proprio come l’Yggdrasil unisce i vari mondi attraverso le sue radici. Inoltre, l’abete è l’albero preferito di Odino.

Potrebbe interessarti anche La magia dei mercatini di Natale di Merano 2021: programma, orari, date e come si accede

Argomenti: