'Multe Super Green Pass mezzi pubblici e negozi: dove non entrano no-vax

Multe Super Green Pass mezzi pubblici e negozi: sanzioni e regole, ecco dove non possono entrare i no-vax

Sanzioni per non vaccinati over 50 e per no-vax che entrano nei negozi senza Green Pass.

di , pubblicato il
Ultime notizie Green pass

Dopo il nuovo decreto che impone l’obbligo vaccinale per over 50 e il Green Pass base anche per entrare nei centri commerciali, banche e poste, arrivano nuovi chiarimenti su come funzionerà il meccanismo delle nuove regole e quali saranno le sanzioni e multe legate al Super Green Pass.

Sanzioni per non vaccinati over 50 e per no-vax che entrano nei negozi senza Green Pass

Per quanto riguarda chi non si vaccina, quindi parliamo degli over 50 per cui è scattato l’obbligo vaccinale, la multa sarà di 100 euro una tantum, che diventa da 400 a 1.500 euro per i lavoratori over 50 che non avranno il Super Green Pass dal 15 febbraio per recarsi sul luogo di lavoro. Detto ciò chi non è vaccinato dovrà effettuare la prima dose entro il 31 gennaio per non incorrere in multe a partire dal 15 febbraio.

Multe previste anche per chi entra nei negozi senza Green Pass, si parla di sanzioni da 400 fino a 1.000 euro, stessa multa anche per i gestori che non controllano, che rischiano la chiusura del locale per 10 giorni dopo tre sanzioni.
Dal 20 gennaio, il pass base servirà per accedere a centri estetici, parrucchieri e servizi alla persona, mentre dal 1 febbraio anche per andare in banca, posta e attività commerciali. Chi sarà trovato senza Green Pass rischia una multa da 600 a 1.500 euro che invece sarà di 400-1.000 euro per chi non controlla.

Super Green Pass per i mezzi pubblici dal 10 gennaio, caos per i lavoratori

Intanto, dal 10 gennaio scatta l’obbligo di Super Green Pass per i mezzi pubblici, anche treni e aerei. In tal senso per almeno 2 milioni di lavoratori che usano i mezzi pubblici per recarsi in azienda o sul luogo di lavoro, sarà obbligatorio avere il Green Pass rafforzato, quindi essere vaccinati e guariti dal covid-19.

Chi non vuole vaccinarsi a tutti i costi, potrebbe rischiare quindi la sospensione ma guardando ai contratti nazionali di categoria, quando si superano le 3 assenze ingiustificate, non si può escludere il licenziamento.

Come scrive Il Corriere, che riporta le parole dell’avvocato del lavoro Cesare Pozzoli dello studio Chiello & Pozzoli di Milano, non poter salire sui mezzi e quindi non andare a lavoro difficilmente può essere considerata un’assenza giustificata.
Di fatto dove potranno entrare i no-vax a partire dal 10 gennaio e ancor peggio dal 20 gennaio e 1 febbraio, quando si allargherà sempre di più l’uso del pass vaccinale? I no-vax potranno entrare solo nei negozi che vendono beni di prima necessità, farmacie, supermercati, tabaccai e ferramenta.

Vedi anche: Vaccino obbligatorio over 50, Green Pass per negozi, centri commerciali, parrucchieri e banche: ecco le regole del nuovo decreto 5 gennaio

Argomenti: ,