Milan da record, è la squadra più giovane di sempre a lottare per lo scudetto

Ecco l'età media di tutti i club di Serie A quest'anno. Il Milan è la più giovane di sempre a lottare per lo scudetto.

di , pubblicato il
milan

Lo spettacolo del campionato continua, a due giornate dalla fine la corsa scudetto è ancora in bilico con Inter e Milan che lottano a 2 punti di distanza. I rossoneri ora possono vantare un grande record, sono la prima squadra della storia a lottare per il titolo con una media di è età così bassa. Il Milan è quindi la squadra più giovane di sempre a giocare per vincere lo scudetto. Andiamo quindi a scoprire qual è l’età media di tutte le squadre di Serie A quest’anno.

Milan, età media da record

Ieri i rossoneri hanno sfatato anche la fatal Verona. Il match non è stato affatto semplice, infatti i padroni di casa sono passati anche in vantaggio. Leao e Tonali però non erano d’accordo e si sono messi in proprio per ribaltare il risultato. Due assist per il portoghese, doppietta per il centrocampista italiano. Per il talentoso Tonali gli anni sono solo 22, festeggiati proprio ieri 8 maggio. Si tratta di uno dei tanti giovani rossoneri che stanno mostrando tutta la propria classe in questa stagione magica. Il Milan infatti è una delle squadre più giovani del campionato, l’età media è particolarmente bassa e si tratta di un vero e proprio record.

Mai prima d’ora il campionato italiano ha visto nella lotta scudetto una squadra così giovane, andiamo quindi a vedere l’età media dei club di serie A quest’anno.

Spezia, 23,4 anni
Empoli, 25,1 anni
Roma, 25,3 anni
Bologna, 25,6 anni
Torino, 25,7 anni
Venezia, 26 anni
Milan, 26,2 anni
Salernitana, 26,4 anni
Verona, 26,4 anni
Fiorentina, 26,8 anni
Cagliari, 26,9 anni
Sampdoria, 27,1 anni
Sassuolo, 27,2 anni
Juventus, 27,3 anni
Udinese, 27,4 anni
Lazio, 27,4 anni
Genoa, 27,4 anni
Atalanta, 27,4 anni
Napoli, 27,5 anni
Inter, 28,8 anni

Milan e altre squadre di Serie A

Dalla lista appena evidenziata quindi si evince benissimo che i rossoneri sono molto più giovani dei nerazzurri per età media della squadra.

È la prima volta nella storia però che ragazzi così giovani lottano per uno scudetto. Naturalmente, non manca l’esperienza, perché quando si hanno nello spogliatoio giocatori come Ibrahimovic allora è normale che si riesca a riequilibrare qualche emozione. Ibra però non è il solo, pensiamo anche a Kjaer, ma anche Florenzi. Proprio ieri il romano è stato autore della terza rete subentrando a Calabria nel finale. Il terzino italiano ha fatto capire durante l’intervista quanta saggezza può dare ai suoi compagni, aiutandoli a perseguire un obiettivo alla volta senza farsi prendere dall’emozione.

Argomenti: