Milan, c’è chi pensa a petizione per avere la maglia con lo scudetto sul petto

Polemiche da parte dei tifosi sui social per la nuova maglia del Milan senza il celebrativo scudetto sul petto.

di , pubblicato il
milan scudetto

Non sta andando proprio giù a tantissimi tifosi l’idea di non avere lo scudetto sul petto. Per chi si fosse perso qualche info, il Milan ha presentato la nuova maglia e, benché sia campione d’Italia, non c’è il tricolore sul petto, bensì delle strisce bianco, rosso e verde sulle maniche. Una scelta che ha fatto infuriare i tifosi più tradizionali, e non solo.

Milan, petizione per lo scudetto sul petto

Pare già sia pronto il dietro front della società rossonera, ma la cosa sta diventando un po’ caotica, facciamo quindi un piccolo passo indietro. Un paio di giorni fa è stata presentata la nuova maglia del Milan campione d’Italia. Frutto di un accordo con il nuovo sponsor Puma, il design non prevede lo scudetto sul petto. Ecco le parole di Marco Mueller, Senior Head of Product Line Management Team Sport Apparel di Puma “La nuova maglia unisce le tante generazioni di rossoneri attraverso il loro comune amore per la squadra, in quanto, da sempre, rappresenta qualcosa di unico. Quella di quest’anno è una maglia che cattura lo stile e la bellezza di ciò che rende speciale Milano. Dal patrimonio storico alle nuove innovazioni, il club è simbolo di eccellenza nel mondo del calcio. Milano è un’attitudine che esprime come questa città sia differente”. “Per dare vita a questa maglia abbiamo voluto creare una campagna che affonda le sue radici nella cultura milanese. Abbiamo lavorato esclusivamente con artisti, talenti e creativi milanesi che sostengono il Milan’”.

Dunque, una scelta di stile, consapevole e ponderata. E invece no, ora spunta fuori che in realtà le foto della presentazione erano state fatte prima dell’ultima giornata, quando ancora non c’era la matematica sulla vittoria del titolo. Ma allora come si spiegherebbero le fasce tricolore sulle maniche? Insomma, la nuova versione non convince, sa più di dietro front. Del resto le proteste dei tifosi sui social sono state davvero veementi, e francamente anche noi ci auguriamo che lo scudetto sul petto della nuova maglia dei campioni d’Italia possa essere inserito in extremis prima dell’inizio della nuova stagione calcistica.

Anzi, tutto sommato forse dovrebbe essere la Lega a imporlo, e non capiamo perché debba lasciare questa tradizione facoltativa.

Argomenti: