Meteo, temporali in arrivo in settimana, ecco dove, regioni a rischio grandine

La canicola sta per darci un momento di tregua secondo il meteo. Ecco dove sono attesi i temporali e quali regioni sono a rischio grandine.

di , pubblicato il
Anticiclone delle Azzorre meteo temperatuure

Colpo di scena, il meteo ci dà improvvisamente un attimo di tregua e ci fa tirare un sospiro di sollievo. Secondo gli esperti è in arrivo un temporale, ma attenzione perché ci sarà anche grandine. Ecco in quali regioni i fenomeni temporaleschi saranno più intensi.

Meteo, temporale in arrivo

In realtà, gli esperti meteorologi ci dicono che è proprio oggi, martedì 28 giugno, il giorno da tenere sotto occhio. Si attendono infatti fenomeni temporaleschi al nord, soprattutto nel pomeriggio. Si tratta di una novità che potrebbe provocare fenomeni anche di forte intensità a causa dell’intensa calura preesistente ed il contrasto con spifferi d’aria instabile di origine atlantica.

Se vi state chiedendo dove si verificheranno questi fenomeni, allora procediamo per ordine. Nella prima parte del giorno saranno tutti i rilievi alpini e l’area prealpina ad essere coinvolti dai primi temporali specialmente il lato centro-occidentale. Più avanti nella giornata, col passare delle ore, i fenomeni temporaleschi inizieranno poi a scendere verso le pianure piemontesi e su quelle più settentrionali lombarde. Si tratta di un fenomeno quindi già in atto e che in alcune regioni d’Italia si sta già sperimentando.

Meteo, un pomeriggio di pioggia

Come dicevamo, è nelle ore pomeridiane di oggi che i maggiori temporali diverranno protagonisti della giornata in alcune zone del nord del paese. Forti temporali previsti nelle zone pianeggianti di Piemonte, Lombardia ed Emilia Centro-Occidentale. Quali saranno i fenomeni che si verificheranno in questo aree? È presto detto: colpi divento, a locali nubifragi e non per ultimo al tanto temuto fenomeno della grandine grossa. Fenomeni persistenti fino al tramonto. In serata invece i fenomeni temporaleschi rimarranno attivi soltanto a nordest.

Argomenti: , ,