Meteo maggio 2019: primavera lontana, maltempo fino a metà mese

Zone interessate dal maltempo che darà filo da torcere all'Italia fino alla metà del mese di maggio.

di , pubblicato il
Zone interessate dal maltempo che darà filo da torcere all'Italia fino alla metà del mese di maggio.

Il mese di maggio non è iniziato nel migliore dei modi. Il maltempo e le temperature più invernali che primaverili stanno rendendo questa stagione molto movimentata. Il mese di marzo, con le sue giornate miti, appare come un lontano ricordo. Da aprile, la primavera non ci ha regalato molte giornate miti piuttosto piogge, temporali e qualche sprazzo di sole che in questi ultimi giorni appare ancora più evidente.

Secondo le ultime previsioni meteo, però, la forte instabilità che ha caratterizzato questi ultimi 5 giorni non è intenzionata ad abbandonare la penisola anzi grandine e temporali sono ancora in agguato.

Meteo weekend con maltempo

Da oggi, mercoledì 8 maggio, e soprattutto a partire da giovedì 9 maggio, l’Italia sarà ancora nel vortice del maltempo con forti possibilità di grandinate e piogge in particolare sulle regioni del Nord. L’arrivo di una perturbazione Atlantica è prevista già da oggi con nevicate sulle Alpi sopra i 1200 metri, piogge e tempo avverso su buona parte del Nord fino a raggiungere Toscana, Marche e Umbria. Solo al Sud il tempo si manterrà stabile mentre le temperature saranno ancora sotto la media stagionale un pò ovunque. Il maltempo durerà fino a venerdì 10 maggio, quando è prevista una piccola pausa della perturbazione in atto ma gli esperti meteo parlano di una seconda ondata di tempo brutto che giungerà sulla Penisola durante il weekend dell’11 e 12 maggio. Sabato 11 sarà il Nord il più colpito con piogge e temporali, domenica 12 le zone interessate dal maltempo saranno il Nord Est e le regioni Adriatiche fino ad arrivare al Sud. In sostanza si annunciano altri giorni di maltempo e instabilità con la primavera che sembra del tutto lontana.

Instabilità fino a metà mese

Come andrà durante la seconda parte del mese? Non ci sono ancora certezze in merito ma anche dopo il 12 maggio la stabilità potrebbe essere un miraggio. Il ritorno del sole, grazie all’anticiclone, con il conseguente rialzo delle temperature e i primi caldi estivi, potrebbe giungere verso il 14 maggio al Sud e al Centro, con qualche residuo fenomeno al Nord.

Bisogna aspettare la metà del mese per scoprire de la primavera prenderà finalmente quota regalandoci belle giornate e temperature miti e primaverili.

Leggi anche: Meteo maggio 2019: tendenze del mese, la primavera non decolla

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , ,