Meningite, torna la paura: ricoverato bambino precedentemente vaccinato

Torna la paura meningite, un bimbo è stato ricoverato per meningite meningococcica a Città di Castello.

di , pubblicato il
Torna la paura meningite, un bimbo è stato ricoverato per meningite meningococcica a Città di Castello.

Città di Castello, Perugia. Un bambino è stato ricoverato presso l’ospedale della città umbra dopo aver contratto la meningite meningococcica. Residente a Pristino, nel comune di Citerna, il piccolo era stato regolarmente vaccinato contro il meningococco C. Attualmente, le condizioni del bimbo di 6 anni sono stabili. Dal nosocomio sottolineano come il paziente stia rispondendo bene alle terapie. Sempre dall’ospedale fanno sapere di aver attivato il protocollo di profilassi, con i familiari e gli operatori sanitari intervenuti nelle prime cure al piccolo sottoposti a chemioprofilassi.

Ugualmente, anche i compagni di classe del bambino e gli altri alunni dell’istituto scolastico che frequentava.

Giovedì scorso a Bergamo una bambina era morta per meningite

In Italia, l’ultima vittima di meningite è stata una bambina di sei anni, morta a Bergamo dopo aver contratto il batterio meningococco di tipo C. La piccola era originaria di Rozzano, Milano, ed è deceduta presso l’ospedale Giovanni XXIII nel bergamasco. Tre giorni fa i funerali, svoltisi nella chiesa di Sant’Angelo. La misura di profilassi è già stata decisa per tutti gli alunni – oltre agli insegnanti – della scuola di via Garofani a Rozzano, l’istituto scolastico che la bambina frequentava prima di contrarre la meningite.

Il padre, disperato insieme alla madre della piccola, in un virgolettato del quotidiano La Stampa ricordava come la bambina fosse stata vaccinata “contro la meningite, contro tutto”. “Aveva tutta la vita davanti”, così il genitore della bambina di 6 anni morta a Bergamo meno di una settimana fa. Una ricostruzione diversa è stata data invece da Giulio Gallera, assessore al Welfare, il quale ha spiegato come la bambina non fosse stata vaccinata contro il batterio meningococco C, lo stesso che ha causato la morte della piccola. Il ricovero era avvenuto in data 1 novembre, due giorni dopo il decesso.

 Leggi anche Meningite torna a far paura, colpita bambina 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,