Maternità: Tribunale di Ferrara accerta comportamento discriminatorio INPS ai danni della “mamma/hostess”

Comportamento discriminatorio INPS ai danni dell’assistente di volo/mamma: lo conferma il Tribunale di Ferrara.

di , pubblicato il
Comportamento discriminatorio INPS ai danni dell’assistente di volo/mamma: lo conferma il Tribunale di Ferrara.

Il Tribunale di Ferrara ha riconosciuto il comportamento discriminatorio da parte dell’ INPS ai danni di un’assistente di volo/mamma. Tale sentenza è arrivata grazie al prolungato lavoro e all’approfondita analisi della materia “indennità di maternità” dello Studio Legale Martucci&Associati e all’Anpav.

La sentenza del Tribunale di Ferrara

La sentenza arrivata nei giorni scorsi ha restituito finalmente dignità e parità alle mamme hostess che sono già molto penalizzate nella gestione del neonato quando lavorano. Ora, grazie alla sentenza, costoro non avranno anche delle penalizzazioni di tipo economico.

L’avvocato Mario Martucci dello studio legale Martucci&Associati e l’Anpav (l’Associazione Nazionale Professionale Assistenti di Volo) sono stati premiati per la loro approfondita analisi sull’indennità di maternità. È arrivata infatti la sentenza del Tribunale di Ferrara che ha riconosciuto il comportamento discriminatorio dell’Inps ai danni di una madre hostess (quindi di una lavoratrice) che ha percepito in due periodi diversi di astensione dal lavoro (perché diventata mamma) degli importi più bassi di quelli che le spettavano.

Apprendiamo che l’impostazione del ricorso ha consentito alle settanta associate all’Associazione Nazionale Professionisti ed Assistenti di volo di estendere la loro legittima rivendicazione ad un periodo precedente di dieci anni. Questo rispetto alla canonica prescrizione annuale che viene attuata in ricorsi di tipologia simile ma con principi diversi.

La sentenza emessa, quindi, restituirà dignità alle mamme hostess che già hanno problemi a gestire i primi mesi di vita del loro bambino per la particolarità del lavoro che svolgono.

Leggete anche:  I nuovi progetti di Ryanair in Italia: 30 nuove rotte dal 2020 e il ‘no’ alla tassa sui biglietti aerei.

[email protected]

Argomenti: ,