Mascherine: se non venissero indossate, fino a 700 morti al giorno

Quanti morti senza mascherine: ecco le info sullo studio pubblicato da Worldometer.

di , pubblicato il
Quanti morti senza mascherine: ecco le info sullo studio pubblicato da Worldometer.

Uno studio pubblicato sul sito Worldometer e riportato dal FattoQuotidiano comunica che se le mascherine non venissero indossate ci potrebbero essere fino a 700 morti al giorno nel nostro paese prima dell’inizio dell’anno nuovo. Potrebbero esserci fino a 15 mila contagi al giorno nel mese di novembre e addirittura 40 mila in quello di dicembre.

Il commento di Crisanti sullo studio

Il virologo Crisanti ha commentato lo studio precisando che all’interno di esso sono stati disegnati tre diversi scenari che potrebbero esserci in base ai comportamenti dei singoli individui. Il primo scenario con la linea viola descrive l’andamento dell’epidemia in base allo status quo mentre il secondo con linea verde analizza cosa potrebbe accadere se venissero prese delle misure più rigide sull’utilizzo delle mascherine, sul distanziamento sociale e sull’igiene. Infine l’ultimo scenario con linea rossa analizza cosa potrebbe succedere se venissero allentate le misure di precauzione.

Per Crisanti è necessario continuare a fare attenzione ai gesti quotidiani che si compiono. Tutti, per evitare l’impennata di contagi e il conseguente innalzamento dei decessi, dovranno rispettare tutte le norme di prevenzione. Ha poi sottolineato che nello studio, però, non sono state prese in considerazione eventuali nuove aperture come quelle degli stadi.

Riapertura eventi sportivi

Il Comitato Tecnico Scientifico (CTS) continua con la linea della prudenza tanto che ha espresso il parere contrario alla riapertura degli eventi sportivi per la quale le Regioni puntavano ad una capienza degli impianti e degli stadi del 25% del totale.

Secondo il CTS questa decisione va contro quanto ribadito più volte dal Ministro della Salute Speranza per il quale la priorità non sono gli stadi bensì altre cose.

Purtroppo in questi giorni si sta assistendo ad una nuova crescita di contagi, proprio in un momento in cui piano piano le misure restrittive si stavano allentando. In merito a ciò, però, Conte esclude che vi sarà un nuovo lock down. Al limite ci saranno degli interventi mirati qualora ve ne sia bisogno.

Leggete anche: Mezzi pubblici, discoteche e obbligo mascherine: nuove regole fino al 30 settembre

[email protected]

Argomenti: ,