'Mascherina obbligatoria all'aperto: ecco dove portarla

Mascherina obbligatoria all’aperto: ecco dove portarla (regioni e città)

Ecco in quali regioni e principali città torna la mascherina obbligatoria all'aperto. Il motivo è la paura per la nuova variante Omicron e la crescita dei contagi.

di , pubblicato il
Mascherine al chiuso

Con la crescita dei contagi e la paura per la nuova variante Omicron, che non si ancora se sia più contagiosa delle altre varianti, torna la mascherina obbligatoria all’aperto in molte regioni. C’è grande attenzione per questa nuova variante che è anche arrivata nel nostro paese: il paziente zero è un campano che vive a Caserta. Ha sintomi molto blandi insieme al resto della famiglia che comprende persone tra gli 8 gli 81 anni di età (risultata anch’essa positiva). Per questo si spera che l’infezione da Omicron non causi una malattia più grave rispetto alle altre infezioni con altre varianti come la Delta.

Mascherina all’aperto: ecco dove portarla regione per regione

La salita dei contagi da Covid-19 ha generato il ritorno della mascherina obbligatoria in alcuni regioni e nei centri delle città come a Milano e Bologna. Partiamo dalla Campania dove l’obbligo della mascherina all’aperto non è stato mai eliminato. Il presidente De Luca, infatti, ha prorogato tale obbligo fino al 31 dicembre quando non può essere garantito il distanziamento.

In Sicilia, il presidente Musumeci ha comunicato che l’obbligo della mascherina all’aperto sarà fino al 31 dicembre nei luoghi affollati. Anche nella regione Veneto è tornato l’obbligo della mascherina all’aperto come a Padova che è la città veneta con i dati peggiori dell’ultima settimana. Ci sono infatti 270 casi ogni 100 mila abitanti. Chi non rispetta le regole, poi, ha avvertito il sindaco Giordani, avrà una multa di 400 euro. Il sindaco di Venezia Brugnaro ha firmato anch’esso un’ordinanza con la quale torna l’obbligo di mascherina all’aperto in occasione di fiere e mercatini invernali dove si prevede il grande afflusso di persone.


Per contenere la quarta ondata di Covid, tornano le mascherine obbligatorie anche in Lombardia e precisamente a Milano dalle ore 10 alle ore 22. Questo fino al 31 dicembre. Obbligo di mascherina nelle vie dello shopping natalizio e nei luoghi più frequentati dove ci sono i mercatini anche a Bergamo (10-22), scrive il sindaco Gori. Inoltre sarà obbligatorio anche a Varese per tutto il periodo natalizio.

Regioni e città dove vige obbligo mascherina obbligatoria all’aperto

Per quanto concerne l’Emilia Romagna a Bologna in centro la mascherina sarà obbligatoria all’aperto secondo quanto comunica l’ordinanza del sindaco Lepore. In tale luogo, poi, il prefetto Ferrandino ha stabilito che fino al 9 gennaio saranno vietate le manifestazioni contro il Green Pass. Nel centro di Aosta torna la mascherina fino al 9 gennaio e la decisione spiega il sindaco Nuti è stata presa a causa della recrudescenza della pandemia da Covid-19.

L’ultima notizia in merito alla regione Marche è che ad Ancona si va verso l’obbligo della mascherina all’aperto in centro e nelle aree di mercato. Esattamente dove ci sono bancarelle per il Natale e altre attrattive per le festività. Nella città di Pesaro, invece, le mascherine sono già obbligatorie fino al 9 gennaio dalle 10 alle 22. Roma va verso l’obbligo della mascherina forse dal 6 dicembre nelle zone ad alta concentrazione. Intanto il presidente della regione Zingaretti ha invitato sindaci e prefetti a valutare l’obbligo ovunque all’aperto.
Infine in Toscana a Firenze (in alcune zone) tornerà l’obbligo della mascherina agli inizi dicembre ed inoltre saranno annunciati sensi unici pedonali per evitare assembramenti, si crede a partire dall’ultimo week-end. Durante le feste di Natale tornerà l’obbligo anche a Viareggio fino all’Epifania.
Leggi anche: Coprifuoco a Natale, rischio in Italia a causa della nuova variante sudafricana?
[email protected]

Argomenti: ,