Mankai: che cos’è il supercibo che controlla la glicemia

Che cos'è Mankai, il supercibo che controlla i livelli di glicemia.

di , pubblicato il
Che cos'è Mankai, il supercibo che controlla i livelli di glicemia.

Arriva un altro supercibo in grado di sostituire la carne e con un alto contenuto di proteine. Si chiama Mankai ed è una pianta acquatica che può anche controllare i livelli di glicemia nel corpo. La novità arriva dallo studio “The Effect of Wolffia globosa Mankai, a Green Aquatic Plant, on Postprandial Glycemic Response: A Randomized Crossover Controlled Trial”, pubblicato su Diabetes Care.

Mankai, arriva il supercibo che controlla la glicemia

Mankai viene dal Sud Est asiatico ed è una pianta acquatica nota anche con il nome di ‘pianta polpetta’ in quanto contiene molte proteine al suo interno, si arriva anche al 45%. Mankai contiene le proteine delle uova e nove aminoacidi essenziali ma è anche ricca di altre importante sostanze come acidi fenolici e flavonoidi, vitamina A, vitamina B e B12, polifenoli, minerali, zinco, ferro e fibre. Secondo gli esperti, Mankai sarebbe in grado di assorbire gli aminoacidi essenziali come un formaggio morbido e può mantenere alti i livelli di acido folico. La pianta, oltretutto, sarebbe in grado di mantenere i livelli di glucosio più bassi anche durante il picco. 

L’importanza di mantenere al giusto livello la glicemia

Mankai, insomma, grazie a tutte queste proprietà, potrebbe diventare un nuovo supercibo molto apprezzato anche per una dieta sana e poco grassa, sopratutto per chi soffre di glicemia alta. Sappiamo, infatti, come nella dieta di tutti i giorni sia importante evitare troppi zuccheri per non soffrire di diabete che a sua volta può causare malattie cardiovascolari e altri disturbi più o meno gravi. La stessa cosa per chi non vuole mangiare carne e nello stesso tempo non rinunciare alle proteine. 

Leggi anche: Cibo, no al bollino nero sui prodotti tipici italiani: olio e prosciutto sconsigliati all’estero

Frutta estiva: ecco tutti benefici per la salute di melone, anguria, pesche, susine e ciliegie

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , ,

I commenti sono chiusi.