Lucciole: stanno scomparendo per colpa dell’uomo, addio spettacolo di luci

Per colpa dell'impatto che l'uomo ha sull'ambiente, le lucciole stanno scomparendo. Il loro numero diminuisce infatti sempre più per cui potremmo dire addio al suggestivo spettacolo di luci. Ma perché tali coleotteri si illuminano?

di , pubblicato il
Per colpa dell'impatto che l'uomo ha sull'ambiente, le lucciole stanno scomparendo. Il loro numero diminuisce infatti sempre più per cui potremmo dire addio al suggestivo spettacolo di luci. Ma perché tali coleotteri si illuminano?

Chi ha visto almeno una volta nella vita il meraviglioso spettacolo di luci creato dalle lucciole ne è rimasto incantato. Quando si passeggia nelle lunghe sere d’estate, infatti, tali luci regalano dei tocchi di magia e di incanto. Oggi, però, godere di tale spettacolo sta diventando sempre più difficile. Le lucciole, gli insettini che brillano grazie al fenomeno della bioluminescenza, stanno infatti scomparendo. Il motivo? Sempre lo stesso: l’impatto che ha l’uomo sull’ambiente circostante.

Perché le lucciole stanno scomparendo

Giorno dopo giorno diventa sempre più difficile scovare le lucciole. Questo a causa dell’impatto che ha l’uomo sull’ambiente. Fortunatamente in alcune zone (sempre di campagna) questi piccoli insetti sono ricomparsi ma il loro numero totale è sempre in diminuzione. I motivi principali sono l’inquinamento luminoso, il cemento e ovviamente i pesticidi. Questi ultimi infatti hanno provocato la riduzione delle loro risorse alimentari mentre la diminuzione di aree verdi e prati ha distrutto il loro habitat portandole alla morte. Ricordiamo che da adulte esse si nutrono di nettare e polline per cui senza aree verdi le lucciole sono impossibilitate a sopravvivere. Un altro motivo della loro riduzione è l’inquinamento luminoso delle aree urbane. La troppa luce, infatti, disturba il loro rituale di accoppiamento che avviene proprio mediante dei segnali luminosi. Trovare lucciole, quindi, vuole dire che quell’ambiente è pulito.

Lucciole: perché si illuminano

Le lucciole sono dei coleottori e nel mondo le specie sono circa duemila. Tutte, poi, hanno la facoltà di produrre luce. Perché? Le lucciole si illuminano grazie alla bioluminiscenza che è quel fenomeno mediante il quale organismi viventi (come anche le meduse) emettono luce mediante particolari reazioni chimiche. Nel caso della lucciola negli ultimi segmenti della parte ventrale vi è una reazione chimica che coinvolge un enzima chiamato luciferasi ed una proteina chiamata luciferina. Da tale reazione scaturisce la luce.

Per chi non lo sapesse, quando le lucciole si illuminano significa che sono pronte per l’accoppiamento. La  luce, infatti, permette a due esemplari di sesso opposto di trovarsi.

La femmina riesce ad emettere luce senza fermarsi per circa due ore mentre il maschio solo per brevi istanti. La magia dell’accoppiamento, infine, avviene tra giugno e luglio e solo in tale periodo chi passeggia al calar del sole nelle zone di campagna può assistere a tale stupendo spettacolo.

Leggete anche: Pesticidi usati nei campi in Pianura Padana minaccerebbero gli insetti dei ghiacciai alpini.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,