Long Covid quali sono le conseguenze del virus a lungo termine, potrebbe essere la nuova emergenza

Potrebbe essere proprio il Long Covid la nuova emergenza sanitaria dovuta alla pandemia. Arriva lo studio e il libro.

di , pubblicato il
Covid single

Con la pandemia che lentamente, molto lentamente, si allontana dalla prima pagina dei giornali, gli esperti puntano l’attenzione verso gli effetti del Long Covid, i cosiddetti postumi di coloro che hanno avuto il Covid, ma non lo hanno mai superato del tutto.

Effetti Long Covid, c’è lo studio scientifico

C’è da rabbrividire a leggere lo studio scientifico di Agnese Codignola, divenuto già un libro. La questione del Long Covid sembra davvero preoccupante e secondo quanto raccontato nel saggio si potrebbe già parlare della futura nuova emergenza. Secondo le stime infatti, già un milione di italiani ne soffrirebbe e si contano ben 200 diversi sintomi in coloro che lo stanno subendo. Cerchiamo quindi di fare un quadro il più completo possibile della situazione. Gli strascichi del Covid sembrano davvero preoccupanti, tanti che uno studio americano stima che il rischio di avere un ictus aumenta del 52% nei soggetti affetti da Long Covid, e quello di sviluppare uno scompenso cardiaco arriva al 72%.

In sostanza, gli effetti del Long Covid vanno ad intaccare in particolare modo i sistemi cerebro- e cardiovascolare. Tra i sintomi descritti, circa 200 (anche se in alcuni studi si arriva addirittura a 500, forse esagerando), ce ne sono molti che non hanno una pregnante influenza sulla vita quotidiana del soggetto, ma ce ne sono anche tanti alti che risultano invece essere addirittura invalidanti. Tra questi segnaliamo difficoltà di concentrazione, affaticamento estremo, il dolore al petto, la tachicardia, la difficoltà di respirazione, i malesseri gastrointestinali, le distorsioni olfattive, la depressione.

Effetti Long Covid, il nuovo libro

Nel libro di Cadignola ci sono però anche interessanti parallelismi con il passato, il Long Covid infatti può essere visto in parallelo con altre epidemie storiche, da sempre infatti le grandi epidemie hanno lasciato strascichi di questo tipo, quindi questa nuova malattia non può dirsi un vero e proprio inedito assoluto.

C’è inoltre la teoria secondo la quale gli strascichi non sono solo dovuto al passaggio del virus sull’organismo, ma all’effettiva presenza del virus stesso. Secondo questa teoria quindi il virus sarebbe effettivamente ancora nel nostro corpo, solo che i tamponi non riescono più a rivelarlo.

Potrebbe interessarti anche Quarantena positivi al Covid e regole isolamento contatti stretti, da oggi cambia proprio tutto!

Argomenti: