Lingue artificiali, quali sono e quante sono nel mondo?

Le tantissime lingue artificiali, ecco quali sono le più famose e importanti.

di , pubblicato il
Le tantissime lingue artificiali, ecco quali sono le più famose e importanti.

Cosa sono le lingue artificiali? In realtà il termine tutto sommato è un po’ forzato, potremmo dire che in fondo tutte le lingue potrebbero definirsi artificiali, visto che il linguaggio non è un qualcosa che ci viene in nato in natura, ma si crea nei secoli per determinate esperienze culturali.

Per lingue artificiali però si intende invece un processo differente, ovvero quando una singola persona, o un gruppo di persone, pianifica una determinata lingua creando le basi grammaticali, fonologiche e il vocabolario.

Quali sono le lingue artificiali?

Esistono molte lingue artificiali, e quando si tratta tale argomento non può non venire subito alla memoria il grande professor Tolkien che nella sua Terra di Mezzo ne ha create davvero tantissime, tutte ricche di grammatica e cultura, visto che la sua saga fantasy racconta di popoli e di storie millenarie. Ma le lingue artificiali non sono solo l’elfico e il linguaggio nero di Tolkien. Andiamo quindi a vedere quali sono le più note

Innanzitutto, ne esistono di tre tipi, artistiche, ausiliarie e logico filosofiche. Ecco solo quelle di Tolkien create all’interno della Terra di Mezzo:

Adûnaic
Avarin
Dalish
Doriathrin
Drûg
Dunlending
Esterling
Eldarin comune
Elfico primitivo
Entese
Haladin
Haradrim
Hobbittish
Khuzdul
Linguaggio nero
Nandorin
Ñoldorin Quenya
Ovestron
Quenya
Rohirric
Sindarin
Taliska
Telerin
Valarin
Vanyarin

Anche la scrittrice Ursula Le Guin ne ha create parecchie per la sua saga Earthsea:

Hardico – Dal Ciclo di Earthsea.
Osskiliano – Dal Ciclo di Earthsea.
Kargish – Dal Ciclo di Earthsea.
Iotico – Da I reietti dell’altro pianeta.
Pravico – Da I reietti dell’altro pianeta.

E come non menzionare le lingue presenti in Star Trek come il Klingone, il Linguacode o il Romulano e il Vulcaniano? O anche il dotrhaki parlato ne Il Trono di Spade, in questo caso opera più della serie tv che dei romanzi di Martin.

Tutte queste naturlamente appartengono alla categoria artistica. Esistono poi le ausiliarie, quelle cioè che si propongono come vero nuovo linguaggio per il mondo. La più famosa rimane sicuramente l’esperanto, ma la lista anche in questo caso è lunga.

Adjuvilo – (1908) Progettata per creare dissenso all’interno del movimento idista da Claudius Colas.
Antido – (1924) Creata da René de Saussure.
Communicationssprache – (1839) Creata da Joseph Schipfer.
Dutton World Speedwords – (1935-36) Creata da Reginald J.G. Dutton.
Esperanto – (1887) La lingua ausiliaria che ha avuto maggior successo nel mondo, creata da Ludwik Lejzer Zamenhof.
Esperanto II – (1937) Un progetto di riforma dell’Esperanto, creato da René de Saussure.
Idiom Neutral – (1902) Creato dall’Accademia Internazionale della Lingua Universale sotto la leadership di Waldemar Rosenberger.
Ido – (1907) Una versione riformata dell’Esperanto, creata da Louis de Beaufront.
Interlingua (IALA) – (1951) Creata dai linguisti della IALA (International Auxiliary Language Association).
Latino sine flexione – (1903) Una versione semplificata del Latino, creata dal matematico Giuseppe Peano.
Le Raubser – lingua artificiale creata da Luigi Orabona
Mondial – (1943) Creata da Helge Heimer.
Mundolinco – (1888) Il primo esperantido della storia.
Novial – (1928) Una lingua basata sull’Ido e l’Occidental, creata da Otto Jespersen.
Nov latin – (1890) – Semplificazione del latino, proposta dallo scienziato Daniele Rosa.
Occidental – (1922) Ribattezzata in seguito “interlingue”, creata da Edgar de Wahl.
Solresol – (1817) Una delle prime lingue ausiliarie, creata da Jean François Sudre.
Sona – (1935) Creata da Kenneth Searight.
Spokil – (1887 o 1890) Creata da Adolphe Nicolas.
Universalglot – (1868) Una lingua a posteriori creata dal linguista francese Jean Pirro.
Volapük – (1879-1880) Creata da Johann Martin Schleyer.

Abbiamo infine quelle logiche o filosofiche, create dagli studiosi e ricercatori per verificare o dimostrare una certa ipotesi circa il funzionamento delle lingue o il loro potenziale

Ceqli – (1996) Creata da Rex F. May.
Eaiea – (1990) Creata da Bruce Koestner.
EverLang – (1997) Creata da Fabrizio Lucente, su base etologica-zoosemiotica modellizza relazioni reali tra Organismi viventi.
Ithkuil – (1978-2004) Creata da John Quijaida.
Láadan – (1982) Dal racconto di fantascienza Native Tongue di Suzette Haden Elgin.
Loglan – (1955) Creata da James Cooke Brown.
Lojban – (1987) Basata sul precedente Loglan, creata dal Logical Language Group.
Ro – (1906) Creata da John Wilkins e Edward Powell Foster.
Toki Pona – (2001) Basata sul Taoismo, creata da Sonja Elen Kisa.

Potrebbe interessarti anche I personaggi più influenti del 900, la lista degli uomini che hanno segnato un secolo

.
Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.