L’arma segreta di Putin spaventa l’Occidente, il piano nucleare

Ecco qual è l’arma “segreta” di Vladimir Putin.

di , pubblicato il
Guerra in Ucraina

La guerra in Ucraina è arrivata al ventottesimo giorno. L’esercito della Federazione Russa continua a incontrare grandi difficoltà nella sua avanzata, mettendo in risalto in questo modo l’eroica resistenza della nazione ucraina. E più passa il tempo, più si fa concreta l’ipotesi che Vladimir Putin decida di innalzare il livello di violenza perpetrato ai danni della popolazione locale. Mariupol, bombardata dall’inizio del conflitto, è ormai ridotta a un cumulo di macerie. Lo stesso destino potrebbe essere riservato ad altre città ucraine, ma negli ultimi giorni si è diffuso un altro timore, e cioè che Putin ricorra alla sua arma “segreta”, con la quale tiene sotto scacco l’Occidente.

Ecco qual è l’arma “segreta” di Vladimir Putin

In un editoriale pubblicato su Qui Finanza, viene fatta menzione di “un’arma segreta che terrorizza il mondo”. Il riferimento è alle 6.000 testate nucleari in forza al Paese russo, superiori anche a quelle degli Stati Uniti d’America (4.000). Per meglio comprendere quale sia la posta in gioco, in tutto il mondo si contano 12.800 testate nucleari, dunque soltanto la Russia è in possesso di quasi la metà dell’arsenale nucleare di tutto il mondo.

Il ministro degli Esteri russo sostiene che la Federazione Russa non vuole una guerra nucleare

In questo senso, è opportuno tornare ai primi giorni della guerra in Ucraina, quando Vladimir Putin ordinò alle forze militari russe di mettere in allerta la deterrenza nucleare del Paese, in un un’escalation che pone la Russia contro l’Unione Europea e, soprattutto, contro gli Stati Uniti d’America.

Il ministro degli Esteri russo si è affrettato a chiarire che la Federazione Russa non vuole una guerra nucleare, spiegando come l’ordine di Putin sia arrivato in risposta alle minacce arrivate dalla Nato quando Stati Uniti, Gran Bretagna e i Paesi dell’Ue imponevano le prime pesanti sanzioni contro l’economia del Paese russo, con conseguenze che rischiano di diventare drammatiche per gli stessi abitanti della Russia, che dovranno affrontare una crisi economica senza precedenti se il capo del Cremlino proseguirà nella guerra in Ucraina.

Vedi anche: Terza guerra mondiale nucleare possibile, il nuovo allarme dagli Usa

Argomenti: ,