La Russia sfida il mondo, Putin riconosce il Donbass e la crisi Ucraina precipita

Si va verso il peggio nella crisi Ucraina, Putin riconosce l'indipendenza del Dombass, la Russia è pronta per la guerra.

di , pubblicato il
Putin

Situazione sempre più critica quella che sta vedendo Russia e Ucraina protagoniste. Putin riconosce l’indipendenza del Donbass e accusa l’Ucraina di essere un paese nazionalista e colonia americana.

Russia Donass Ucraina, crisi profonda

La crisi si fa sempre più profonda, la guerra è alle porte, la situazione precipita e ora anche USA e Unione Europea non potranno più stare a guardare. La presa di posizione di Putin diventa quindi una vera e propria sfida al mondo, il suo riconoscimento di indipendenza da parte di Donbass e Lugansk è un ulteriore modo per additare invece il nemico ucraino. Alle sue armate impone quindi di assicurare la pace in questi due territori, in netto contrasto con le altre potenze occidentali.

Biden infatti immediatamente avvisa che le azioni commerciali con Donbass e Lugansk saranno interrotte, mentre l’UE e l’ONU condannano l’accaduto e il fallito tentavo di accordo diplomatico. Quella di ieri è stata comunque una giornata ad alta tensione che si è conclusa con il personale dell’ambasciata Usa in Ucraina che ha dovuto lasciare il paese per trasferirsi in Polonia.

Russia Donbass e Ucraina, sentieri di guerra

Stati Uniti, Francia, Regno Unito, Irlanda e Albania hanno convocato una riunione d’urgenza per deliberare sull’azione russa in merito al riconoscimento dei paesi separatisti Dunbass e Lugansk. Il presidente Putin ha ricevuto parole durissime da parte della presidenza francese che lo ha accusato di derive ideologiche e di parole paranoiche, intanto Putin è pronto a schierare il suo esercito proprio a Donbass, ora punto strategico importante per l’attacco all’Ucraina.

Potrebbe interessarti anche La Russia invaderà l’Ucraina con un attacco su larga scala: la Nato lancia l’allarme

Argomenti: ,