La frutta, un alimento essenziale soprattutto d’estate, ma quanta mangiarne?

Mangiare frutta e verdure è indispensabile in estate, ma non solo.

di , pubblicato il
Mangiare frutta e verdure è indispensabile in estate, ma non solo.

Quanta frutta mangiare durante l’estate? Se i consigli degli esperti durante i periodi dell’anno più freschi sono intorno alle 4 porzioni, durante l’estate invece è salutare arrivare a 5 e cercare anche di superare questo numero.

Frutta d’estate, un toccasana

La frutta d’estate è davvero un toccasana. Si tratta di un cibo fresco e nutriente con le sue tante vitamine. Ma come fare a riuscire a mangiare 5 o più porzioni di frutta durante la giornata? Innanzitutto bisogna precisare cosa si intende per porzione. Una porzione corrisponde a 150 grammi di frutta, ovvero un frutto medio intero, o due frutti piccoli. Diverso invece il discorso delle verdure, in questo caso una porzione standard di insalata a foglia è di 80 grammi. Invece verdure e ortaggi, crudi o cotti, la porzione è di 200 gr.

5 porzioni quotidiane, tra frutta e verdure, sarebbero lo standard da conseguire e secondo gli esperti i benefici sono davvero grandi. Ma c’è chi addirittura va oltre, arrivare a raddoppiare tale cifra infatti permetterebbe di godere di ulteriori benefici in termini di salute, andando a contrastare malattie croniche e mortalità quasi della metà rispetto a non mangiarne o mangiarne poche.

Come fare, dunque, per assumere sempre più frutta e verdura durante queste giornate d’estate? Naturalmente, bisogna approfittare dei 5 momenti classici che riserviamo ai pasti, ovvero colazione, pranzo, spuntino, aperitivo e cena. A questi 5 poi sarebbe ottimo riuscire a inserire di tanto in tanto anche un aggiunta portando a 7 o addirittura 8 momenti dedicati all’assunzione di frutta e verdure durante la giornata.

Potrebbe interessarti anche Estate 2019, il condizionatore acceso di notte fa male alla salute? La risposta degli esperti

Argomenti: ,