Johnny Depp finisce di nuovo sotto processo, denunciato da un altro attore

Altra causa intentata contro Johnny Depp, stavolta ad accusarlo di aggressione è un altro attore americano.

di , pubblicato il
Johnny Depp

Stavolta la denuncia arriva da Gregg ‘Rocky’ Brooks, ebbene sì, Johnny Depp finisce di nuovo in tribunale, stavolta per violenza contro un collega. L’udienza inizierà il 25 luglio e a difenderlo ci sarà ancora la bella avvocata Camille Vasquez.

Johnny Depp ancora in aula, ecco perché

L’attore Gregg ‘Rocky’ Brooks ha denunciato Depp per averlo preso a pugni sul set di City of Lies nel 2017. A quanto pare la cosa ha del fondamento poiché Johnny Depp non si è limitato a smentire negando completamente l’accaduto, ma ha aggiunto che si è invece trattato di legittima difesa. Secondo Depp infatti Brooks stava provocando tutti sul set, quindi stava assumendo un comportamento fastidioso che sfociava addirittura nel pericolo.

Detto questo, vedremo se anche stavolta la Vasquez avrà ragione come ha fatto nell’aula di tribunale contro Amber Heard. C’è però già chi vede un possibile collegamento con la riapertura del caso Depp Heard. Se infatti venisse dimostrata la componente violenta di Depp, a quel punto si potrebbe insinuare che anche con la ex moglie Amber questi scatti di rabbia e violenza non erano da escludere. Ricordiamo inoltre che una prova probabilmente schiacciante non è stata ammessa nel processo USA, mentre in Inghilterra si.

Durante l’ormai famoso viaggio in aereo, la sintesi della Heard è che Johnny l’ha presa a calci, mentre lui nega. Dalle conversazioni con il suo assistente però leggiamo che questi calci ci sono effettivamente stati, solo che Johnny non li ricorda e chiede proprio al suo assistente (testimone della lite durante il volo) di chiederle scusa a nome suo. Insomma, si tratta di una prova che avrebbe potuto far vacillare tutta la tesi della Vasquez, ma che per qualche strano motivo non è stata accolta tra le prove del processo.

Argomenti: