Johnny Depp e Amber Heard, quale futuro li attende ora al cinema?

Quale futuro cinematografico attende ora i due attori Depp e Heard dopo la sentenza del processo per diffamazione?

di , pubblicato il
Johnny Depp

È finito il processo del secolo, Johnny Depp ha sostanzialmente battuto Amber Heard che sarà costretta a pagargli 10 milioni di dollari di risarcimento per diffamazione, in quanto è emerso che le accuse da lei mosse in via anonima sul Washington Post non erano avvalorate da prove schiaccianti. Inoltre dovrà sborsare anche 350 mila dollari per ulteriori spese accessorie, mentre lui è tenuto a versarle 2 milioni per l’offesa di un suo precedente avvocato nei suoi confronti. Ma ora quale futuro li attende al cinema?

Jonny Depp vs Amber Heard

Ha vinto lui, lei lo ha effettivamente diffamato. Ciò significa in buona sostanza che gran parte della narrazione fatta da lei (le violenze domestiche, gli abusi, i soprusi e chi più ne ha più ne metta, non erano veri, o almeno non completamente, ma questa questione probabilmente non verrà mai chiarita e non è da escludere a questo punto che non la ricordino perfettamente neanche i diretti protagonisti, vista la quantità di droga e alcol che ne accompagnava le gesta). Ad ogni modo, quel che è certo è che c’è una verità pubblica, quella che il mondo e l’opinione dei fans hanno da tempo deciso: ha ragione lui.

Non c’è dubbio che la Heard ha in parte goduto della popolarità di questo scontro con l’ex marito, mentre lui ne è inizialmente uscito malissimo. Ora questa sentenza, per quanto non possa svelare tutto quel che è stato realmente il loro rapporto, dà nuova luce all’attore e gli permetterà sicuramente nel tempo di tornare a interpretare ruoli più commerciali. Non aspettiamoci però il rilancio immediato. L’impressione è che le piccole major e le case indipendenti se lo contenderanno, ma probabilmente dovrà passare ancora qualche anno prima di vedere Depp in una grossa produzione hollywoodiana, magari addirittura un cinecomic come super villain.

Il ritorno al cinema

Sarà sicuramente più difficoltoso il ritorno al cinema per lei. Dobbiamo considerare infatti che assumere in questo momento la Heard sarebbe innanzitutto una scelta politica. Una casa di produzione che decide di metterla sotto contratto vorrebbe significare appunto darle manforte, sostenere la sua versione, e probabilmente anche la sua battaglia, visto che l’attrice minaccia di voler fare comunque ricorso contro la sentenza. Mentre i fans chiedono a gran voce la sua rimozione da Aquaman 2, c’è chi comunque crede che la sua carriera sia terminata qui, a prescindere dalla sua presenza nel film con Momoa, film per altro già girato da tempo.

Argomenti: