Italia tra Covid e no vax, il sondaggio svela l’inquietante rapporto tra italiani e vaccini

Un sondaggio sui no vax in Italia, quando sono contrari al vaccino?

di , pubblicato il
vaccini anti-covid

Forse non c’è da sorprendersi troppo, ma i dati sono davvero chiari, gli italiani hanno una consistente percentuale di no vax e col Covid il sentimento di odio verso i vaccini si è intensificato ulteriormente.

Sondaggio Covid e no vax, quanti sono in Italia?

Il vaccino è arrivato a tempo di record, ci sono tanti tipi diversi di vaccini, alcuni proposti per una determinata fascia d’età, altri per i più giovani. C’è però chi non vuole farsi iniettare il farmaco nel proprio organismo e preferisce affrontare i rischi del Covid-19. C’è da dire che la nuova variante Delta sembrerebbe essere molto meno pericolosa, anche se più contagiosa, quindi alcuni no vax si sentono ulteriormente giustificati nella loro scelta. L’obiezione più comune però è che lasciando proliferare questi virus, c’è il rischio di ulteriori varianti, il che significa virus potenzialmente più pericolosi e aggressivi.

Insomma, il vaccino sembra rimanere l’unica soluzione per debellare questa pandemia che ormai da un anno e mezzo ci sta distruggendo, fisicamente ed emotivamente. Non la pensano però così molti italiani, il sondaggi ci svela un buon 30% di persone contrarie al vaccino, ma se consideriamo che molti potrebbero anche nascondere la proprio posizione, tutto sommato quasi divenuta illegale, è ragionevole pensare che la percentuale di no vax sia anche più ampia.

Covid, 30% di no vax in Italia, niente vaccini?

Circa 2,6 milioni di over 60 in Italia non hanno ancora fatto richiesta per la prima dose del vaccino. Sono numeri preoccupanti, se consideriamo che poi in fondo questa è la fascia d’età che maggiormente rischia di finire male con il Covid. Entrando più nel dettaglio del sondaggio scopriamo che, alla domanda “ha intenzione di vaccinarsi”, gli italiani hanno risposto: si 82%, no 18%.

La percentuale si divide se si va per fasce, sotto i 50 anni infatti solo il 10% dice no, sopra i 50 anni invece si sale al 30%.

Vediamo le altre domande: !lei ritiene che il vaccino anti-covid sia efficace o è contrario ai vaccini? Il vaccino è efficace (68%), sono contrario a tutti i vaccini (32%). Ecco però il dato più inquietante: Lei pensa che sono state nascoste le informazioni sugli effetti collaterali? Si (69%), no (31%). Dunque, la stragrande maggioranza, al di là che siano pro vaccino oppure no, è comunque convinta che sulle controindicazioni non ci abbiano raccontato tutto.

Potrebbe interessarti anche Green Pass esteso a ristoranti al chiuso e locali, l’obiettivo dell’Italia per salvare il paese fino a Ferragosto

Argomenti: ,