Italia in zona bianca per tutta l’estate: quando scatta la zona gialla e cosa potrebbe cambiare da fine agosto

Zona bianca per l'Italia grazie ai nuovi parametri.

di , pubblicato il
Zona bianca

Entro oggi dovrebbe arrivare l’accordo nella maggioranza tra governo e regioni sull’utilizzo del Green Pass e i nuovi parametri per i colori delle Regioni. La linea comune sembra essere quella legata al fatto di voler evitare le chiusure a tutti i costi. Il Paese dovrebbe quindi restare in zona bianca.

Italia in zona bianca per l’estate ma la zona gialla non è troppo lontana

Per questo motivo, l’Italia dovrebbe restare in zona bianca almeno fino a Ferragosto, o anche dopo, per garantire la ripresa del turismo e delle attività durante la stagione estiva. Con i nuovi parametri si dovrebbe dare più peso alle ospedalizzazioni invece che al numero di contagi: il 20% dei posti letto in terapia intensiva e quella dei reparti ordinari non deve superare il 30%. In questo modo, molte regioni che già stanno rischiando la zona gialla dovrebbero avere la garanzia di restare in fascia bianca ancora per altre settimane, si spera fino a fine agosto. Tutto però dipenderà dai dati e dal numero di contagi in forte crescita negli ultimi giorni, basta vedere la Francia che in pochi giorni ha raddoppiato il numero di casi.

Green Pass graduale, la decisione oggi

Intanto, dalle Regioni è arrivata anche la proposta di utilizzare il Green Pass solo per eventi sportivi, concerti, discoteche, fiere e congressi ma non per andare al ristorante, in palestra, in piscina. Una posizione che sembra accolta da Matteo Salvini che sottolineato: “Mi sembra una proposta assolutamente equilibrata se applicassimo il green pass da domani mattina come vuole qualche ultra significherebbe impedire il lavoro, il diritto alla salute, il diritto allo studio, allo spostamento e alla vita ad almeno la metà della popolazione italiana”.
Al contrario il ministro della Salute Roberto Speranza e altre forze politiche sembrano spingere verso un uso estensivo, quindi comprensivo anche di palestre, ristoranti e luoghi di assembramento.

La decisione è in arrivo entro oggi, ma l’impressione è che la linea comune vada verso un Green Pass graduale: si lascerà il tempo a chi non l’ha fatto di vaccinarsi con la prima dose e la seconda e poi saranno fissate date e paletti per evitare le chiusure delle attività. La prossima settimana si potrebbe già partire con il Green Pass con una sola dose per andare al ristorante, mentre per andare discoteca o per prendere treni, aerei e navi a lunga percorrenza.

Vedi anche: Green Pass obbligatorio, ecco le 3 date decisive indicate dal Governo per il futuro degli italiani

Argomenti: ,