Influenza e virus parainfluenzali ottobre 2017: come fare per prevenirli

Virus para influenzali autunno 2017: come prevenirli con alcuni semplici consigli in vista dell'influenza vera e propria.

di , pubblicato il
Evitare influenza

L’influenza 2017-2018, che dovrebbe iniziare a diffondersi dal mese di dicembre, quest’anno vedrà una nuova variante, detta Michigan, che andrà ad aggiungersi alle altre già presenti lo scorso anno (A/H3N2 Hong Kong, B, B/Brisbane e B/Phuket). Vi abbiamo già parlato del vaccino e dell’inizio della campagna apposita, la quale avrà avvio da metà ottobre come l’anno scorso. Mentre si attende l’arrivo dell’influenza vera e propria a fare “paura” sono i virus parainfluenzali o se vogliamo chiamiamoli malanni di stagione, quelli che colpiscono in autunno, durante il cambio del tempo.

Con le previsioni meteo che anticipano una certa instabilità e l’arrivo dei primi freddi, migliaia di italiani sono vittime di raffreddori, mal di gola e sindromi simil influenzali. I sintomi, rispetto all’influenza che arriverà tra un paio di mesi, si differenziano per la leggerezza degli stessi e in alcuni casi l’assenza di febbre. Ma come prevenire i malanni di stagione?

Virus para influenzali autunno 2017: come prevenirli e sintomi

Il mese di ottobre e in genere il periodo autunnale, complice gli sbalzi di temperatura e il cambio meteorologico vede proliferare i cosiddetti virus parainfluenzali, caratterizzati da mal di gola, raffreddore, febbre bassa, malessere e in certi casi diarrea e vomito se è colpito l’apparato gastrointestinale. Oltre a seguire le classiche buone norme già risapute come lavarsi spesso le mani, evitare ambienti troppo chiusi, seguire un’alimentazione sana e portare sempre la mano alla bocca prima di tossire, esistono altri rimedi altrettanto utile. A suggerirli è il magazine Psychology Today su consiglio del medico Susan Biali Haas.

  • La prima regola per evitare di ammalarsi è dormire almeno 7 ore a notte. Chi dorme poco ha le difese immunitarie più basse ed è più soggetto ai malanni.
  • Mangiare sano e non saltare mai i pasti è la seconda regola per evitare di ammalarsi. Non bisogna mai saltare la colazione, fare pasti regolari e completi con pranzo e cena aggiungendo sempre frutta e verdura cercando di non arrivare al pasto troppo affamati poiché per il corpo questo rappresenta un forte stress.
  • L’esercizio fisico è un’altra variabile importante per non ammalarsi. Basta anche solo camminare per 40 minuti al giorno per rafforzare il sistema immunitario.
  • Allo stesso modo è importante mantenere un’igiene elevata soprattutto se si frequentano ambienti pubblici o si lavorano in luoghi pubblici. Lavarsi spesso le mani, quindi, è basilare per evitare il contagio dei malanni così come avere sempre a portata di mano foulard e giubbini.
  • Non in ultimo va considerata la gestione dello stress. Cercare di dedicare tempo anche a se stessi poiché lo stress incide pesantemente sull’abbassamento delle difese immunitarie, allo stesso modo cercare di ridere e frequentare persone può aiutare a rafforzare le difese.

Leggi anche influenza 2018: sintomi, quando arriva e info vaccino

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.