Influenza stagionale o Covid variante Omicron? Ecco come riconoscere e distinguere le due malattie

Influenza e covid, picchi di casi ma chi sono i più colpiti? 

di , pubblicato il
Influenza e covid

Oltre alla variante Omicron 2 che sta portando ad un nuovo rialzo dei contagi, anche l’influenza stagionale nonostante siamo già in primavera, ha raggiunto picchi decisamente alti, tanto che risulta difficile riconoscere l’una o l’altra.

Influenza e covid, picchi di casi ma chi sono i più colpiti?

Nell’ultima settimana si sono registrati quasi 300mila casi di influenza, a cui aggiungere i positivi da variante Omicron. Ora a preoccupare gli esperti è l’allentamento delle restrizioni dal 1 aprile, che potrebbe portare ad un nuovo picco.
Per quanto riguarda l’influenza sono sopratutti i bambini sotto i 5 anni a trainare il virus e risultare tra i più contagiati.

Nelle ultime settimane, in particolare, si stanno registrando molti casi di sindromi simil influenzali come riferito dal “rapporto del sistema di sorveglianza InfluNet dell’ISS”. Sono già 5 milioni gli italiani che si sono ammalati durante questa stagione, nonostante l’influenza sia stata messa da parte del covid si tratta di un virus che esiste.

I più colpiti, come detto, sono i bambini sotto i 5 anni e nella fascia 5 a 14 anni, 6,94 casi per 1.000 seguiti da 4,45 per 1.000 nella fascia 15 e i 64 anni e 1,77 registrato negli over 65.

Ecco come riconoscere e distinguere le due malattie

Insieme ai casi di influenza sta crescendo anche il covid-19. La scorsa settimana sono stati registrati 300mila casi e la curva è in salita, tanto che gli esperti sono preoccupati dalle prossime riaperture in vigore dal 1 aprile e sperano che non si tratti di una scelta affrettata. Ma come riconoscere l’influenza dal covid?
Gli esperti consigliano sempre di fare il tampone per sicurezza in caso di sintomi sospetti. Nel caso di influenza o sindromi simil influenzale solitamente compaiono febbre, dolori muscolari, mal di gola e /o tosse secca, brividi e naso che cola.

Nel caso della variante Omicron, invece, sono stati spesso segnalati vomito e diarrea, gonfiori e dolori addominali, stanchezza, dolori muscolari e raffreddore. In ogni caso è sempre bene fare un tampone per togliersi ogni dubbio.

Vedi anche: Vaccino anti-Covid come quello influenzale, richiamo annuale e addio alle dosi booster?

Argomenti: ,