Influenza 2019, nuovo picco registrato: 832 mila casi, ma non è ancora finita

Nuovo picco influenzale, stavolta sono 832 mila i casi di influenza. E' un record che potrebbe però presto essere ancora battuto.

di , pubblicato il
Nuovo picco influenzale, stavolta sono 832 mila i casi di influenza. E' un record che potrebbe però presto essere ancora battuto.

Nuovo picco per questa terribile influenza targata 2019. 832 mila casi in una settimana, è il nuovo record da quanto la nuova stagione è iniziata e ha mietuto già 4,5 milioni di vittime, tutti allettati con il virus influenzale. I medici però avvisano, stavolta la coda può essere davvero lunga.

Influenza 2019, il contagio non si ferma

Non si placa il contagio per l’influenza record di questo 2019. E chi pensa che il peggio sia ormai alle spalle, si sbaglia di grosso. Coda lunga per questo nuovo picco, avvisano gli esperti. Prima di fine febbraio sarà difficile attendersi una riduzione del contagio, inoltre per la metà del mese è atteso un nuovo picco, vedremo se riuscirà a superare il record stabilito nell’ultima settimana di ben 832 mila influenzati. Ad ogni modo, i consigli degli esperti rimangono i medesimi, riposo assoluto e soprattutto starsene a casa, proprio per limitare il più possibile il contagio.

Cosa fare quando l’influenza ci ha colpiti? In soggetti sani il riposo e un ambiente caldo e asciutto possono bastare. La somministrazione di antipiretici per attenuare la febbre è un altro consiglio che gli esperti si sentono di dare, stando invece alla larga dagli antibiotici, che devono invece essere assunti soltanto sotto ordine del medico. Stare quindi al caldo, e mantenersi idratati per evitare che l’organismo si disidratati sotto l’effetto della febbre.

Ci sono inoltre anche piccole precauzioni da prendere per prevenire il contagio, sempre che non si sia finiti a pochi metri da uno starnuto di un ammalato. Per la prevenzione è importante lavarsi spesso le mani con acqua e sapone. Per quanto riguarda l’ambiente, il virus riesce ad adattarsi abbastanza bene in ogni situazione ambientale, ma prolifera in ambienti affollati, situazioni di bassa temperatura ed alta umidità.

Potrebbe interessarti anche: Ritirati 5 lotti di gorgonzola Dop: c’è presenza Listeria

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,