Influenza 2017 stagione finita: marzo con il pericolo virus parainfluenzali

Influenza 2017: dati definitivi sul virus che ormai sta volgendo al termine, ma in arrivo ci sono i virus cugini che colpiranno a marzo.

di , pubblicato il
Evitare influenza

L’influenza 2017 sta ufficialmente volgendo al termine. Con l’avvio di marzo, anche il pericolo virus influenzale sta lentamente concludendosi e possiamo quindi confermare dei dati quasi ufficiali. Finora, dall’autunno ad oggi, sono stati 50 i morti a causa delle complicanze dell’influenza mentre i casi di contagio sono saliti a 4 milioni e 793mila ammalati, molti dei quali nel periodo di picco tra fine dicembre e fine gennaio. La curva influenzale e i dati Influnet dimostrano che il periodo epidemico sta per lasciarci; solo nell’ultima settimana sono stati segnalati circa 150mila contagiati, 2,49 casi per mille assistiti, un numero nettamente inferiore rispetto alle settimane passate.

I dati

Se i dati Influnet sono dunque molto rassicuranti ed evidenziano che ormai si sta uscendo dal virus stagionale, non possiamo dirci del tutto salvi dai virus cugini o parainfluenzali. Fabrizio Pregliasco, virologo dell’Università degli Studi di Milano, ha confermato che le prossime 1-2 settimane, quindi fino alla terza decade di marzo, saranno diffuse le cosiddette sindromi simil-influenzali dovute a virus cugini con manifestazioni gastroenteriche. Dunque, mentre il virus classico sta mano a mano diminuendo, a farci compagnia per il mese di marzo saranno i famosi virus parenti, i quali presentano una sintomatologia molto simile ma solitamente si manifestano con sintomi più lievi, assenza di febbre e soprattutto problemi intestinali.

A dare fastidio poi saranno gli sbalzi di temperatura, molto frequenti durante il cambio di stagione, e il passaggio dall’inverno alla primavera. A questi vanno sommate le allergie stagionali, che proprio da marzo iniziano a colpire i soggetti a rischio. Tra i sintomi a cui fare attenzione, in sostanza, oltre che i classici raffreddori e mal di gola, ci sono anche vomito, diarrea o prurito al naso e la gola con lacrimazione e senso di gonfiore alle labbra. I primi sono legati ai virus cugini mentre i secondi alle allergie di stagione.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.