Influenza 2017: sintomi, quando è il picco, come prevenirla e curarla

Influenza inverno 2017: picco ormai vicinissimo, quanto dura, come prevenire e guarire dal virus il prima possibile.

di , pubblicato il
Influenza inverno 2017: picco ormai vicinissimo, quanto dura, come prevenire e guarire dal virus il prima possibile.

Il picco dell’influenza 2017 è arrivato prima del previsto e durante queste vacanze di Natale sono già tantissimi i soggetti colpiti. Rispetto alle previsioni iniziali, che davano l’inizio del picco influenzale tra fine gennaio e primi di febbraio, anche a causa delle condizioni climatiche instabili, si è avuto un anticipo, tanto che solo il giorno di Natale erano migliaia le persone ammalate.

Virus influenza 2016-2017: ricapitoliamo i sintomi

Dall’inizio di dicembre sono ormai quasi un milione le persone colpite dal virus influenzale, mentre solo a febbraio dovrebbero arrivare a quasi 5 milioni. Il picco, insomma, è iniziato e in questi giorni festivi vi è stato anche un sovraccarico di lavoro per i medici di base. Fino al 31 dicembre c’è ancora tempo per procedere al vaccino antinfluenzale, gratis per tutti i soggetti a rischio. Probabilmente, anche a causa del non ideale livello di vaccinazione, il clou del virus  è giunto in anticipo.

Ma quali sono i sintomi dell’influenza 2017? Nulla di nuovo rispetto allo scorso anno. Tra i più comuni citiamo la febbre alta, il mal di testa, accompagnato da dolori muscolari e articolari, spossatezza, malessere, mal di gola, tosse o problemi respiratori, scolo nasale e sintomi gastroenterici in alcuni casi. La durata dell’influenza è variabile: solitamente si guarisce nel giro di 5 o 6 giorni, ma per evitare ricadute è meglio riguardarsi anche i giorni successivi.

Cosa fare per prevenirla e guarire

Molto importante per prevenire l’insorgenza del virus dell’influenza di quest’anno o guarire più velocemente, è seguire un’alimentazione sana, ricca di liquidi, verdura e frutta fresca. Gli esperti consigliano di lavarsi spesso le mani durante la giornata e per gli ammalati indossare le mascherine o coprirsi con le mani la bocca evitando che i germi possano diffondersi ad ogni colpo di tosse.

L’igiene è dunque fondamentale per la prevenzione, così come arieggiare la casa, umidificare gli ambienti ed evitare di prendere farmaci inutili se non prescritti dal medico di base. Essendo un virus, infatti, l’influenza 2017 non necessita di antibiotici, ma possono essere utili gli antipiretici per abbassare la febbre e alleviare il dolore.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.