Influenza 2017: due settimane di picco e quattro morti, sintomi di quest’anno e durata

Influenza 2017: ultime notizie sul picco che sarà tra due settimane, i sintomi del virus influenzale e come fare per evitare di essere contagiati.

di , pubblicato il
Influenza inverno 2017

L’influenza 2017 è sempre più vicina al picco e intanto si fanno i conti con 4 decessi dovuti proprio al virus influenzale. Le ultime notizie sull’influenza di quest’anno parlano di un virus particolarmente contagioso, irruente e in crescita imponente. Rispetto all’anno scorso, gli esperti sono convinti che fino alla fine della stagione saranno almeno 7 milioni le persone contagiate. E ne avremo fino a marzo.

Picco influenza e quanto dura

Il picco dell’influenza sarà tra meno di due settimane. In realtà il periodo di maggior contagio è già iniziato tra Natale e Capodanno, quando sono saliti in maniera esponenziale i casi di ammalati. La curva ha iniziato a salire i primi di gennaio e sta ancora crescendo. Molto probabilmente il clou massimo arriverà verso fine mese, ma anche febbraio e marzo rimarranno due periodi a rischio, seppur in una fase decrescente. Il virus influenzale ha già causato quattro morti. Anche i pronto soccorso nelle varie città italiane sono intasati, ma bisogna considerare che la maggior parte delle volte non serve andare in ospedale, a meno di particolari complicanze o di soggetti a rischio (over 65, donne in gravidanza e persone con patologie croniche).

Finora si sono registrati oltre due milioni e mezzi di malati, in aumento tra i bambini sotto i 5 anni o anziani. Fino ad aprile potrebbero diventare più di 7 milioni, tenendo presente il livello di incidenza pari a 10,12 casi per mille assistiti registrato a fine dicembre. Le cause della maggiore aggressività dell’influenza sono dovute alle temperature più basse rispetto allo scorso anno e i due virus responsabili, l’A Hong Kong (H3N2) e il B Brisbane, in genere più virulenti. Quanto dura l’influenza? Solitamente si guarisce in 7 giorni ma per evitare ricadute o portare avanti i sintomi a lungo, è necessario mantenersi a riposo o comunque non strafare anche dopo la guarigione.

Sintomi di quest’anno e come evitare il contagio

I sintomi dell’influenza 2017 compaiono in modo repentino: troviamo febbre, dolori articolari, spossatezza, malessere, cefalea, tosse, mal di gola, raffreddore e problemi gastrointestinali, anche lievi. LIstituto Superiore della Sanità ha ricordato che per evitare il virus bisogna curare l’igiene personale e arieggiare gli ambienti di casa.

Lavarsi le mani spesso e seguire un’alimentazione corretta, è già un buon paso per evitare il contagio. Potete Leggere qui altri rimedi per contrastare l’influenza.

Per rimanere aggiornati sull’influenza 2017 e il picco continuate a seguirci.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,