Influenza 2017 bambini: sintomi, quanto dura e rimedi

Sintomi e durata influenza inverno 2016-2017 nei bambini: rimedi per guarire prima, cosa fare e possibilità ricaduta.

di , pubblicato il
Influenza 2017 bambini

Nuovo aggiornamento sull’influenza 2017. I bambini sono indicati tra i soggetti più a rischio. Quali sono i sintomi e quanto dura il virus influenzale nei più piccoli quest’inverno? Nell’ultimo paragrafo ci concentreremo anche sui rimedi più efficaci per guarire dal virus. Se lo domandano i genitori di tutti quei bambini che a breve, in occasione delle festività natalizie, scarteranno i loro regali.

Sintomi e durata

I sintomi dell’influenza 2017 sui bambini sono più marcati rispetto ad una normale influenza negli adulti. Si va da una febbre improvvisa ai brividi e tremori accentuati. I più piccoli possono anche accusare cefalea ed avere forti dolori muscolari. Il quadro clinico è completato da una fatica particolarmente accentuata, poca voglia di mangiare e tosse secca, unita quest’ultima al mal di gola.

Generalmente, il virus influenzale può durare dai 4 ai 5 giorni in un soggetto adulto sano, che non presenta ulteriori complicanze. Il discorso cambia totalmente invece quando l’età è minima. L‘influenza dei bambini dura infatti fino ad un massimo di 10-11 giorni, a patto che non insorgano altre patologie, caso non raro dopotutto.

Anche la ricaduta è frequente nei bambini che si ammalano le prime volte. In questo caso, l’età piccola e le poche regole sull’igiene imparate fino a qui dal piccolo, giocano un fattore fondamentale nel ritorno della malattia.

Rimedi utili per guarire

Quali sono i rimedi dell’influenza 2017 per i bambini? Nel campo della medicina, vale a dire strettamente scientifico, gli antivirali rappresentano l’unica soluzione alla cura del virus. Una nota importante: essi vanno presi entro le 48 ore dal manifestarsi dei sintomi, affinché abbiano la maggiore efficacia possibile. Per debellare la malattia tipica della stagione invernale possono però tornare utili anche i cosiddetti rimedi della nonna. Questi vanno dal classico brodo di pollo a cipolla e aglio, ma anche il miele gioca un importante ruolo nella classifica degli alimenti cosiddetti alternativi di cui i nostri nonni si servivano per stare meglio.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,