Il Signore degli Anelli serie Amazon, polemiche dopo i nuovi dettagli

Fa discutere la figura di Sauron apparsa nel nuovo trailer de Il Signore degli Anelli, gli Anelli del Potere.

di , pubblicato il
il signore degli anelli

Ormai manca poco alla prima puntata de Il Signore degli Anelli, la guerra degli anelli, la serie tv targata Amazon Prime Video. Il 2 settembre è in programma la premiere sulla piattaforma streaming, ma le polemiche non mancano.

Il Signore degli Anelli serie Amazon, nuovo trailer

Al Comicon di San Diego è stato presentato il trailer finale, e possiamo dire che le impressioni a nostro avviso sono migliorate, dopo le prime immagini che ci avevano fatto storcere un po’ il naso. Le polemiche però non mancano e a dire il vero non sono mai mancate sin dalle prime immagini mostrate. Dagli elfi neri alla scoperta che la narrazione sarà in buona parte inventata e quindi solo ispirata ai romanzi di Tolkien. Ora però spunta un nuovo disagio, quello creato dalle prime immagini del nuovo Sauron, quello che nella seconda era si fece forgiare gli anelli del potere, evento che dà infatti il titolo alla serie Amazon.

Secondo i fans tale personaggio somiglierebbe troppo a Eminem e si sono scatenati sui social con una serie di post di disappunto. C’è chi da noi invece ha addirittura associato il personaggio ad Achille Lauro, sempre per la somiglianza dei tratti somatici di chi lo interpreta, e forse anche per il look che gli hanno appioppato. Ad ogni modo, è abbastanza comprensibile che il personaggio presenti caratteristiche di un certo tipo, anche proprio per renderlo più moderno e vicino al gusto estetico di oggi. Quel che però continua a preoccupare è la possibile licenza che la produzione si sia presa per rappresentare la seconda era della Terra di Mezzo.

Il Signore degli Anelli di Amazon, le parole del co-creatore

Non manca comunque l’entusiasmo intorno al prodotto.

Pare che addirittura fosse una vera e propria ossessione da parte di Bezos quella di mettere finalmente in scena la seconda era, quella raccontata nel Silmarillion. E dire che i diritti di quel libro non ci sono nemmeno e che tutta la serie si baserà solo sulle appendici de il Signore degli Anelli. Ecco le parole del co-creatore Patrick McKay: “Come fan, spettatori e amanti della Terra di Mezzo e di Tolkien non volevamo fare una cosa secondaria, o uno spin off, o la storia delle origini di qualcos’altro. Volevamo realizzare un’enorme mega epopea tolkieniana. E Amazon è stata, meravigliosamente, abbastanza pazza da dire ‘sì, facciamolo'”.

Argomenti: