Il Papa si dimette: chi sarà il successore di Benedetto XVI?

Iniziano i possibili nomi di chi potrebbe essere il successore di Benedetto XVI

di , pubblicato il
Iniziano i possibili nomi di chi potrebbe essere il successore di Benedetto XVI

Il Papa Benedetto XVI si dimette, gli mancano le forze per portare avanti il suo incarico, e già si pensa a chi potrebbe essere il suo successore (Il Papa si dimette dal 28 febbraio). Il fatto che Papa Ratzinger lasci il pontificato prima della morte sta suscitando scalpore, ma non è il primo Papa a farlo, in Vaticano ci sono dei precedenti, anche se rari. Il caso più famoso è quello di Celestino V, che eletto Papa ad 80 anni dopo 4 mesi di pontificato rifiutò la carica perchè si rese conto che attorno alla sua persona c’erano troppi interessi politici ed economici. Altro caso è quello di Papa Ponziano, nella seconda metà del III secolo, che abbandonò il pontificato prima di essere esiliato; altro caso simile è quello ci  Gregorio XII che rinunciò al pontificato dopo 9 anni di carica. Ora si parla del successore ed uno dei nomi più accreditati sembrerebbe essere quello del presidente della Cei e vicardinale a Genova Angelo Bagnasco, che ha guidato la chiesa di Pesaro come Arcivescovo per 5 anni. Il Cardinale del Ghana, Peter Thurkson, è un altro dei favoriti, che se venisse scelto sarebbe il primo Papa africano. Federico Lombardi, portavoce della Santa Sede ha fatto sapere che “Nel mese di marzo, per Pasqua, dovremmo avere il nuovo Papa”

Argomenti: ,