Il capolavoro Stalingrado di Vasilij Grossman spiegato da Roberto Saviano a Che Tempo Che Fa

Saviano a Che Tempo che Fa ci illustra Stalingrado, il capolavoro di Vasilij Grossman, quando la cultura diventa anche impegno socio politico.

di , pubblicato il
Saviano

A Che Tempo che Fa, Saviano ci illustra l’opera di Vasilij Grossman, uno dei suoi autori preferiti, autore di una dilogia composta da Stalingrado e Vite e Destino, due capolavori letterari che hanno formato lo stesso scrittore di Gomorra. Durante lo show lo scrittore campano ci illustra l’importanza di queste opere.

Saviano a Che tempo che fa ci parla di Stalingrado

Ancora una momento di alta cultura e letteratura a Che Tempo che Fa, dove Saviano ci racconta dei due libri scritti da Grossman che illustrano le atrocità della seconda guerra mondiale, con l’invasione dei nazisti a Stalingrado. Roberto Saviano inizia con un importante dato statistico che mette in parallelo i morti di Italia, Inghilterra e Stati Uniti in rapporto a quelli dell’Unione Sovietica, per farci capire l’impatto che il secondo conflitto bellico ha lasciato nella popolazione russa.

Circa 400 mila morti per gli alleati, ben 26 milioni per l’Unione Sovietica. Questo l’impatto devastante in semini numerici che la seconda guerra mondiale ha lasciato. Non manca il parallelo naturalmente anche con l’attuale conflitto russo ucraino, con Putin che tenta di giustificare la sua invasione fomentando stupide reminiscenze nel suo popolo, come se questo conflitto fosse un secondo atto di quella terribile guerra.

Saviano a Che tempo che fa, l’opera di Grossman

Il capolavoro di Grossman si compone di diversi personaggi, un racconto corale con tanti individui che lottano per la vita. Non un concetto patriottico, ma un desiderio di libertà individuale, ed è quella la forza della resistenza. Il racconto infatti ci parla di personaggi che vivono per la propria famiglia, per le piccole cose, non per salvare la propria nazione dall’invasore.

Perché la vita è immensa in sé stessa, e ognuno deve difenderla a prescindere dalle ideologie che ci vogliono inculcare in quanto massa.

Potrebbe interessarti anche Guerra in Ucraina, ecco le vere mire di Putin: il retroscena svelato dal New York Times

Argomenti: