I quartieri più trendy e cool d’Europa a Roma, Parigi, Londra e Barcellona

Badi, che è la piattaforma per l'affitto delle stanze, ha fornito una lista dei quartieri più trendy d'Europa.

di , pubblicato il
Badi, che è la piattaforma per l'affitto delle stanze, ha fornito una lista dei quartieri più trendy d'Europa.

Badi, che è la piattaforma per l’affitto delle stanze che permette anche di pubblicare annunci nonché prenotare, ha fornito una lista dei quartieri più trendy d’Europa. Tra questi figurano anche tre quartieri di Roma ovvero “Pigneto”, “Centocelle” e “Alessandrino” la cui rinascita è stata determinata anche dalla nuova linea C della metropolitana. Detto ciò ecco i quartieri più cool d’Europa.

Ecco i quartieri più cool e trendy d’Europa a Roma

A Roma, come già comunicato la rinascita di alcuni quartieri si deve sopratutto alla nuova linea C della metro. I quartieri cool romani risultano essere il “Pigneto” che è una zona multiculturale definita anche uno dei quatieri “yuccie” di Roma. Qui si trovano negozi chic, murales, tante botteghe artigiane e movida. Il prezzo si attesta intorno ai 2.700 euro a metro quadro. C’è poi “Centocelle” che poco alla volta sta diventando un quartiere cool da tenere d’occhio grazie alla costante apertura di locali di tendenza e bistrot. Il prezzo a metro quadro si aggira intorno a i 3.000 euro. Infine c’è l'”Alessandrino” dove negli ultimi anni sono stati costruiti edifici e strade moderna come la chiesa di”Dio Padre Misericordioso” progettato dall’architetto di spicco Meier. Il prezzo al metro quadro si aggira intorno ai 2.300 euro.

I quartieri più particolari di Londra

Tra i quartieri cool di Londra troviamo sicuramente “Brixton” che è situato al sud della città. Esso è popolato da una vasta comunità di afro-caraibici e presenta tanti ristoranti e Buzzy market. Qui è possibile visitare il David Bowie Memorial nonché Electric Avenue. Il prezzo a metro quadro si aggira intorno ai 7.700 euro. C’è poi “Shepherd’s Bush” che è sempre stato considerato una zona degradata. Essaoperò ospita una delle arene musicali più importanti del mondo e, grazie all’investimento di 8 miliardi a White City, ci sarà l’opportunità di trovare più alloggi e lavoro. Il prezzo a metro quadro si aggira intorno agli 8.600 euro. Infine c’è il quartiere emergente “Tooting” che lo scorso anno la Lonely Planet inserì nella top 10 list dei 10 quartieri più belli del mondo. Esso è un riferimento per i foodies per le sue birrerie artigianali, chioschi indipendenti e locali notturni. Il prezzo a metro quadro si aggira intorno ai 7.700 euro.

La lista dei quartieri alternativi di Parigi

Tra i quartieri alternativi di Parigi figura senza dubbio “Belville” con i suoi tanti locali e bar. Esso è un quartiere multietnico e vanta di negozietti dove è possibile trovare generi alimentari di diverse nazionalità. Il prezzo a metro quadro si aggira intorno agli 8.300 euro. Da visitare senza dubbio il parco di Belville dove si potrà ammirare Parigi da un altro punto di vista. C’è poi “Jaures” che dopo la brutta fama di 20 anni fa per lo spaccio della droga è diventato un quartiere ricco di ristoranti, cinema e localini. I prezzi a metro quadro si aggirano intorno ai 7.900 euro. Infine c’è “Montreuil” che è la confine di Parigi. Esso è molto ambito dai Bo-Bo che stanno investendo iin tanti nuovi locali per ricavarne dei loft. Il prezzo a metro quadro si aggira intorno ai 5.900 euro.

Barcellona e i suoi quartieri più trendy

Tra i quartieri più trendy di Barcellona c’è sicuramente “Poblenou” che viene anche denominato “la Manchester catalana”. Esso è apprezzato per i suoi edifici industriali dalla bella architettura e perché è l’epicentro della vita culturale ed artistica della città. Nel 2018 il prezzo al metro quadro si aggirava intorno ai 3.200 euro. C’è poi “Sant Andreu” che si caratterizza per le sue piccole stradine  e per la sua quiete nonché per la sua intensa vita sociale. Nel 2018 i prezzi a metro quadro si aggiravano intorno ai 3.200 euro. Infine c’è “El Clot” che all’inizio del ventesimo secolo era abitato in prevalenza dalla classe operaia. In seguito esso è diventato un quartiere residenziale e nel 2005 è sorto l’Agbar Tower che è uno degli edifici più alti di Barcellona. Il prezzo a metro quadro nel 2018 si aggirava intorno ai 3.800 euro.

Leggete anche: La Top 15 delle più belle architetture del mondo del XXI secolo secondo Lonely Planet.

Argomenti: ,