I cinghiali avanzano alla conquista di Roma, ecco il piano per limitare le incursioni degli animali

Situazione complicata nel capoluogo laziale, si teme l'arrivo dei cinghiali e ci si prepara al piano per bloccarli.

di , pubblicato il
cinghiali a Roma

Situazione complessa quella dei cinghiali a Roma, l’arrivo degli ungulati sta destando non poche preoccupazioni, soprattutto perché agli animali si accompagna anche la peste suina. Il piano di contenimento a questo punto non può più bastare, si deve necessariamente passare alla cattura. Intanto, installate le prime reti di contenimento da parte da parte dello staff del Municipio.

Cinghiali a Roma, il contenimento non basta

A parlare è Daniele Torquati, Presidente del Municipio XV. A destare maggior preoccupazione è soprattutto la zona nord del capoluogo laziale. Ecco le parole di Torquati: “Ci lavoriamo da novembre e abbiamo compiuto i lavori in via Panattoni e in via Acqua Traversa anche attraverso le segnalazioni dei cittadini e i verbali della polizia locale. Ma ora il problema è diventato sanitario con la peste suina e attendiamo che riparta il piano di cattura. Noi abbiamo già fatto oltre quanto di competenza”.

Recintate le zone interessate dalle invasioni di vere e proprie famiglie di cinghiali. Si procede ora alla mappatura dei cassonetti su cui intervenire. Il contenimento però non può bastare visto il rischio di peste suina che questi animali portano con sé. È necessario quindi iniziare ad agire con la cattura dei cinghiali. È l’assessore all’Ambiente e ai Rifiuti di Roma Capitale Sabrina Alfonsi ad aver dato disposizioni all’Ama per tale procedimento di mappatura delle zone interessate, oltre che organizzare il contenimento con nuove recinzioni.

Cinghiali a Roma, la cattura

Proprio oggi 10 maggio è attesa una riunione tra l’assessorato e la partecipata Ama per prevedere un’azione anche sui rifiuti. Particolare attenzione al parco dell’Insugherata, dove si è registrato il caso zero. A destare particolare preoccupazione, come dicevamo, è la questione relativa alla peste suina. Per tale evento, la Regione Lazio ha già emesso un’ordinanza che sarà sempre dibattuta nella giornata al fine di darle seguito con un’azione immediata.

Argomenti: